Seguici sui Social


Sport

Juve Stabia, contestazione dellaCurva Sud: “Langella vattene”

Pubblicato

il


Castellammare di Stabia. Contestazione dei tifosi della Juve Stabia a poche ore dal fischio di inizio della gara contro la Ternana in programma nel pomeriggio di oggi allo stadio Romeo Menti. La Curva Sud ha affisso uno striscione chiedendo le dimissioni del presidente Andrea Langella. «Langella vattene» questa la scritta che campeggia fuori l’ingresso dello stadio. Evidentemente il motivo della contestazione potrebbe essere riconducibile ai cambi delle figure societarie degli ultimi giorni. A lasciare in primis il Club Manager Gianni Improta. A seguire alcuni giorni dopo il Direttore Sportivo Filippo Ghinassi che ha lasciato l’incarico per “motivi personali”. Ghinassi è stato sostituito da Giuseppe Pavone che ricoprirà il doppio ruolo di direttore generale e direttore sportivo. Il nuovo Club Manager, invece, è Fabrizio Fabiani, mentre Clemente Filippi, da direttore generale, assume l’incarico di Segretario Generale.


Pubblicità

Sport

Lo stabiese Maresca: «Sogno le Olimpiadi, contento per questa medaglia»

Pubblicato

il

E’ di due medaglie di bronzo il bottino azzurro nella prima giornata di finali per attrezzo al Campionato Europeo di Basilea, in Svizzera

Second medaglia di giornata per l’Italia agli Europei di ginnastica artistica a Basilea. Dopo quello conquistato da Bartolini al corpo libero, arriva quello di Salvatore Maresca agli anelli al 9 Campionato Europeo di Basilea. L’esercizio dello stabiese di 27 anni è stato valutato con 14.900 punti, che vale la terza posizione alle spalle del greco Eleftherios Petrounias (15.400) – campione olimpico di Rio – e del russo Nikita Nagornyy (15.033)in carriera.

«Sogno le Olimpiadi ma il mio percorso lo costruisco passo dopo passo». Sono le prime parole di Salvatore Maresca, stabiese, dopo essere salito sul podio al nono Campionato Europeo di Basilea di ginnastica artistica. Lo stabiese molto emozionato già è proiettato al prossimo obiettivo: le Olimpiadi. «Ci speravo ma la gara è gara quindi non si può mai dire nulla fino alla fine. Mi sono confrontato con i migliori in Europa ed è stato bellissimo. Il mio sogno – ha detto – è sicuramente l’Olimpiade ma il mio percorso lo costruisco passo dopo passo».

Maresca allenato da Marcello Barbieri alla Ginnastica Salerno, comincia a farsi strada nella grande tradizione italiana in questo attrezzo a livello internazionale, come ha già fatto il suo compagno Marco Lodadio che, nel 2019 a Stettino in Polonia vinse l’argento. L’aviere del Gruppo Sportivo dell’Aeronautica Militare, argento Mondiale in carica e già qualificato per l’Olimpiade di Tokyo 2020, è assente in Svizzera perché in fase di recupero da un intervento. La medaglia di Maresca, in questa specialità, è la 15ª dell’albo d’oro europeo Fgi, la 4a di bronzo dopo Matteo Morandi a Lubiana 2004 e Mosca 2013 e quella di Andrea Coppolino a Volos 2006.

Continua a leggere

Trending