Seguici sui Social

Cronaca

Nasce “Gragnano on air” la radio del Forum dei Giovani in collaborazione con l’associazione InnovazioniSociali

Pubblicato

il


Vincitori di un bando per la realizzazione di una radio digitale

Gragnano. Una radio digitale per i giovani della città. E’ il progetto messo in piedi dal forum dei Giovani della città della pasta, guidato da Graziano Marinaro, e dalla no-profit InnovazioniSociali che è stato possibile realizzare grazie ai fondi messi a disposizione dall’Agenzia Nazionale Giovani.

“ANG inRadio #piùdiprima – Gragnano on air” è questo il nome dell’iniziativa a cui hanno lavorato e stanno lavorando i ragazzi del forum dopo essersi anche formati sia sugli obiettivi fondamentali del progetto e sul programma che dovrà essere seguito che sugli strumenti di comunicazione utilizzati per la realizzazione dei podcast, ricevendo una formazione che ha valorizzato l’approccio comunicativo di ogni partecipante.

Questo progetto – fa sapere il coordinatore del forum dei giovani – nasce dall’esigenza di dare un contributo alla comunità in cui viviamo, arricchendola dell’entusiasmo e dei talenti dei giovani, necessari per contrastare le debolezze e le contraddizioni che ci ritroviamo ad affrontare al giorno d’oggi e per dare espressione alle diverse voci giovanili che compongono la nostra popolazione. Dal centro alle periferie senza escludere nessuno, INsieme e INclusione se volessimo usare due hashtag simbolo di questo progetto. Tra le finalità del progetto, realizzato da un gruppo eterogeneo di gragnanesi, ovviamente non manca favorire la partecipazione dei giovani del territorio, facilitando spazi di conoscenza e di aggregazione anche per giovani in situazioni di svantaggio sociale, culturale ed economico, attraverso strumenti digitali, artistici e dell’educazione non formale, stimolando talenti e creatività. La digital radio promuoverà le opportunità offerte dall’Europa e dall’Agenzia Nazionale per i Giovani, con un’attenzione particolare al volontariato locale ed europeo e alla valorizzazione di role models e europeers, e si focalizzerà su tematiche specifiche attraverso l’utilizzo e lo sviluppo dei podcast che verranno pubblicati online su soundcloud e varie piattaforme, così da raggiungere agevolmente tutta la popolazione.

LEGGI  Maltempo, albero si abbatte su un'auto in pieno centro

Cronaca

Gragnano, sconto tari del 20% a commercianti che resistono alla crisi del Covid

Pubblicato

il

Credito di imposta del 20% sulla tari 2021 per commercianti ed operatori turistici che resistono alla crisi del Covid

Gragnano. Il comune tende una mano alle attività commerciali che, alle prese dall’emergenza Coronavirus che ha portato ad un calo delle entrate, resistono e non chiudono mantenendo i livelli occupazionali. L’amministrazione guidata da Paolo Cimmino, utilizzando l’avanzo del ristoro previsto dalla Stato a favore degli enti locali nell’ambito del Decreto Ristori bis, ha predisposto che soggetti commerciali che hanno avuto un calo di vendita o dovuto chiudere le attività a causa dell’emergenza Coronavirus uno “sconto” straordinario a valere sul pagamento della Tari 2021. Il budget messo a disposizione è di 150 mila euro e verrà assegnato sulla base di un avviso pubblico e della verifica dei requisiti. Il contributo sarà, infatti, erogato solo al momento del pagamento della quota Tari 2021, mediante un meccanismo di riemissione dell’avviso con uno sconto del 20% da parte del concessionario alla riscossione Publiservizi. «Abbiamo utilizzato – spiega il primo cittadino – i risparmi del Decreto Ristori per sostenere lo sforzo di quasi tutti gli operatori commerciali e turistici di Gragnano. Si tratta di una misura che segnala il modo originale attraverso cui la fiscalità comunale può aiutare commercio e occupazione. Ci auguriamo di poter ripetere questa operazione anche nel 2022, in relazione al maggior peso dell’autonomia finanziaria degli enti locali. Il provvedimento adottato segnala come le buone pratiche dei Comuni possano sostenere la ripresa della nostra economia, soprattutto se ci sarà un’espansione dei trasferimenti dal centro agli enti locali». Mariarosaria Greco

LEGGI  Ladri di mascherine in azione a Castellammare, rubate quelle consegnate dalla Regione. La denuncia social: «Vergogna, erano per i miei figli»
Continua a leggere