Seguici sui Social

Calcio

Juve Stabia, non si vince più: il derby va alla Casertana

Pubblicato

il


Juve Stabia, non si vince più: il derby va alla Casertana

Adesso è veramente crisi profonda, nerissima. La Juve Stabia non vince in campionato da 45 giorni e ora sono tre le sconfitte consecutive: il derby campano lo vince la Casertana per 2-0 grazie al bel gol di Gianluca Turchetta e alla rete dell’ex Gigi Castaldo. Una prestazione non da buttare, come spesso è accaduto quest’anno, ma i soliti errori individuali hanno condannato le Vespe ad una sconfitta pesante. Questa squadra crea gioco, ha idee, ma non sa assolutamente segnare. E il gol regalato agli avversari capita puntualmente ogni domenica. Probabilmente pagherà con l’esonero Pasquale Padalino, ma alcuni elementi di questa squadra non sono degni di indossare la maglia gloriosa della Juve Stabia.

Primo tempo entusiasmante tra Vespe e Falchetti. Tante le occasioni da gol, ottimi fraseggi e idee di gioco ben precise. Squadra di Padalino con il solito problema gol in questi primi 45 minuti: è di Cernigoi la prima super occasione della partita, miracolo di Avella sul suo colpo di testa (sfera che per pochissimi centimetri non supera la linea di porta). L’attaccante ex Paganese costretto poi a lasciare il posto a Romero per un problema muscolare. Lo stesso numero 9 è protagonista del solito errore sotto porta, anche lui di testa non riesce a battere un bravissimo Avella. Le occasioni arrivano anche per gli ospiti con Matese, Hadziosmanovic e il solito Castaldo. Ma i più pericolosi della formazione di mister Guidi sono Cuppone e Turchetta, i due esterni offensivi che hanno creato più di un grattacapo alla retroguardia, non sempre attenta, gialloblu’. Proprio da uno svarione clamoroso di Allievi nasce il vantaggio, quasi allo scadere della prima frazione, proprio di Turchetta. Un semplice appoggio si trasforma per il difensore in un assist per un avversario che lancia in porta il forte esterno rossoblu’. Tecnicamente Turchetta è validissimo e imbuca nell’angolino dove Tomei non può mai arrivarci.

LEGGI  Juve Stabia, i convocati di mister Caserta per il derby

La ripresa tra le due compagini si apre con un’occasione importante sul destro di Borrelli, impreciso in area di rigore. La Juve Stabia, per almeno 25 minuti, prova ad agguantare il pari con manovre offensive importanti ma finalizzate sempre male. Conclusioni deboli, ultimi passaggi errati e cross sempre imprecisi. Per non parlare dei movimenti quasi sempre sbagliati delle due punte che riempiono l’area in malo modo. E clamorosamente, a sfiorare la rete sono proprio gli ospiti con Castaldo, il cui colpo di testa viene salvato sulla linea da Berardocco. Gli ultimi 15 minuti di gioco, in pratica, non si è più giocato a calcio. Tanti falli, difesa a oltranza della Casertana e attaccanti della Juve Stabia mai veramente in partita. Sul finale trova la rete del raddoppio la Casertana con l’ex Castaldo.


Calcio

Juve Stabia, l’eurogol di Borrelli la giusta ricompensa per questo giovane attaccante

Pubblicato

il

Un super gol di Borrelli ha regalato i tre punti alla Juve Stabia contro il Bisceglie. Un gol meritato per un ragazzo sempre concentrato e generoso in campo.

La vittoria di Bisceglie, per la Juve Stabia, è la terza vittoria consecutiva in trasferta. Un bel bottino, un dato importante per provare a conquistare i tre punti nuovamente anche in casa, mercoledì pomeriggio, contro il forte Bari. Una vittoria “sofferta” in terra pugliese. Una di quelle vittorie che a fine stagione pesano più di altre. Dopo una prestazione certamente non brillante, contro un avversario rognoso. Pochi appunti e spunti tattici. Ormai il consolidato schieramento a tre in difesa, quattro centrocampisti e tre giocatori offensivi di cui uno alle spalle delle due punte, è diventato una certezza. Poco da dire da questo punto di vista.

Tanto da dire, invece, per un gesto tecnico spettacolare da parte del giovane classe 2000 Gennaro Borrelli. Il classifico gol della domenica, anzi del sabato. Controllo di petto, sfera che scende perfettamente sul destro e girata volante all’angolino. Piccolo particolare: l’attaccante era quasi fuori area. Una mezza rovesciata destinata ad entrare nella storia dei gol più belli di sempre della Juve Stabia. Un gesto tecnico difficilmente che dalle parti del Romeo Menti dimenticheranno. Un gesto tecnico che ha illuminato un pomeriggio grigio e avaro di spunti tecnici degni di nota, sia da una parte che dall’altra. Questo gol, per questo ragazzo, è strameritato. Un ragazzo che interpreta sempre alla grande le partite merita di vivere l’emozione di segnare gol del genere. Ed è questo l’augurio più grande che si possa fare a questo giovane calciatore: altri 100 di questi gol belli e da tre punti. Complimenti Gennaro!

LEGGI  Juve Stabia, i convocati di mister Caserta per il derby
Continua a leggere