Seguici sui Social

Cronaca

Morta in diretta Facebook, l’assessore Esposito: «Il Comune pagherà i funerali»

Pubblicato

il


Muore in diretta Facebook, mentre i medici tentano di rianimarla a pochi passi dalla roulotte in cui viveva insieme al marito. Un dramma vissuto da tutta la rete per la scomparsa di Rosa, la donna che ha perso la vita ieri sera nei pressi del palazzo dei Tedeschi. Il Comune, come sostegno alla famiglia, ha deciso di pagare i funerali. «Sono addolorata e provata della prematura scomparsa della signora Rosa – così Antonella Esposito, assessore alle Politiche sociali del Comune di Castellammare di Stabia – il caso del disagio che vivevano lei ed il marito era seguito da molti mesi dalle Politiche sociali. L’Ente si farà carico delle spese del funerale e continuerà a percorrere ogni strada per aiutare il signor Catello. Ritengo inoltre sia necessario fare chiarezza su alcuni punti della vicenda. Su segnalazione del locale commissariato di Ps, a partire dal giugno scorso, i Servizi sociali del Comune di Castellammare hanno seguito il disagio socio-ambientale della coppia. Alla base della loro condizione, che perdurava nonostante le continue offerte di soccorso e di sistemazione, c’erano problematiche familiari apparentemente insanabili, cui non entro nel merito per ovvie questioni di riservatezza, ma anche affettive per i loro animali da compagnia dai quali non volevano allontanarsi. Sin dal primo momento abbiamo aiutato la coppia con beni di prima necessità. Come già detto, sono affranta e provata da ciò che è accaduto. Continueremo a seguire la vicenda a fianco del signor Catello».


Cronaca

Covid, Terzigno primo comune dell’area vesuviana a proclamarsi zona rossa

Pubblicato

il

carabinieri-generico

Terzigno. Stretta sugli assembramenti a Terzigno, comune dell’area vesuviana, nella settimana tra il 22 e il 28 febbraio, si è registrata un’incidenza di nuovi positivi per 100mila abitanti pari a 589,2, a fronte del dato complessivo dell’intera Campania pari a 227,81. Il sindaco Francesco Ranieri ha firmato un’ordinanza per far fronte alle “numerose segnalazioni di persone, e in particolare minori, che sostano in prossimità di esercizi commerciali o in piazze e strade, prive dei dispositivi di protezione prescritti”. L’ordinanza dispone, da venerdì 5 a domenica 21 marzo, il “divieto di stazionare e fermarsi nelle piazze e strade cittadine dalle ore 5 alle ore 22, salvo che per motivate e comprovate esigenze lavorative o di studio o situazioni di necessità o per motivi di salute, ovvero per la necessità di usufruire di servizi non sospesi”. Analogamente, viene disposto il divieto di fumare e consumare bevande in piazze e strade dalle 5 alle 22 e il divieto di circolazione, per tutto l’arco della giornata, di automobili con a bordo più di due persone non conviventi. Coprifuoco per i minorenni dalle 18 alle 22 se non accompagnati da un maggiorenne convivente. Nell’ordinanza si invita inoltre tutti i cittadini “a non uscire di casa, fatto salvi i casi assolutamente indispensabili”, e i genitori “a vigilare affinché non consentano ai figli minorenni l’accesso in strade e luoghi pubblici senza essere accompagnati da un adulto e per comprovati motivi di lavoro, studio, salute, necessità”. Ranieri, in un post su Facebook con il quale annuncia l’ordinanza, spiega: “Ho cercato fino alla fine di evitare il pugno duro confidando sempre nella mia comunità che si è sempre contraddistinta in precedenza. Purtroppo i numeri non ci danno ragione.

Continua a leggere