Seguici sui Social

Politica

Procida capitale della cultura, il sindaco esulta: “Siamo pronti a collaborare”

Pubblicato

il


Procida capitale della Cultura. L’annuncio del ministro Franceschini ha fatto esplodere di gioia la Campania. E lascia un po’ di amaro in bocca a Castellammare, candidata esclusa dalla fase finale. Ma arrivano ugualmente i complimenti del sindaco Gaetano Cimmino e una proposta di collaborazione: “Complimenti alla Città di Procida, che ha ricevuto poco fa dal Mibact la nomina a Capitale Italiana della Cultura 2022. Un risultato straordinario, che va a premiare una perla del nostro Paese e che rende merito e inorgoglisce tutto il nostro territorio.
Sono estremamente felice per questa vittoria, che è la vittoria di tutta la Campania. Quando ci siamo candidati un anno fa, abbiamo avviato un percorso che ci ha portato ad ottenere apprezzamenti importanti, da parte di artisti, scrittori, scienziati e personalità che hanno deciso di sposare la nostra causa con impegno e passione.
Ed ora siamo pronti a collaborare con Procida, per fare in modo che questa nomina generi un circuito virtuoso su cui innestare il percorso di promozione turistica dell’intero territorio”.


Politica

La provocazione di Di Martino: il presidente uscente Ungaro sullo sfondo delle commissioni in videoCall

Pubblicato

il

Di Martino

Sarà una provocazione, sicuramente. Ma è curioso il siparietto che da giorni va in scena nelle commissioni 2.0 di Palazzo Farnese. Il protagonista è Andrea Di Martino, ex vicesindaco e sfidante di Gaetano Cimmino al ballottaggio del 2018.

L’esponente di Italia Viva ogni volta che appare in commissione, rigorosamente in videoCall per via dell’emergenza Covid, utilizza uno strano sfondo: la foto del presidente del consiglio uscente Vincenzo Ungaro, ormai dimissionario. Di Martino ha più volte chiesto alla maggioranza di non toccare la poltrona della presidenza del consiglio, in quanto Ungaro è stato eletto anche con i voti dell’opposizione. Da qui la provocazione di Di Martino, come per dire «Ungaro è anche il mio presidente». La cosa ha suscitato ilarità tra i banchi del centrodestra, tanto da indurre la consigliera Annamaria De Simone a utilizzare lo sfondo con la foto del sindaco Gaetano Cimmino. Insomma, la guerra degli «sfondi» nelle videoCall, a dimostrazione del momento delicato che vive la politica stabiese.

LEGGI  Rimpasto di giunta, Cimmino sogna di arruolare Vittorio Sgarbi alla Cultura

Daniele Di Martino

Continua a leggere