Seguici sui Social



Cronaca

Slitta l’apertura delle scuole in Campania: si torna il classe l’11 gennaio ma non per tutti

Pubblicato

il

PUBBLICITA


Slitta l’ingresso in aula in Campania che sarà lunedì 11 gennaio. Didattica a distanza il 7

L’Unità di Crisi della regione Campania si è riunita per un’analisi dettagliata dei dati epidemiologici in relazione alla possibilità di un ritorno in presenza a scuola al termine delle vacanze natalizie. Sulla base di tale analisi e della relazione che confluirà in un’ordinanza entro la mattinata di domani, è stato deciso che le scuole in Campania riapriranno lunedì 11 gennaio 2021.
In tale data potranno tornare in classe gli alunni della scuola dell’infanzia e delle prime due classi della scuola primaria, esattamente com’era prima della chiusura delle scuole per la pausa natalizia. A partire dal 18 gennaio sarà valutata dal punto di vista epidemiologico generale, la possibilità del ritorno in presenza per l’intera scuola primaria, e successivamente, dal 25 gennaio, per la secondaria di primo e secondo grado. Resta confermato che per quanto riguarda la DAD (Didattica a distanza) anche in Campania le lezioni riprenderanno regolarmente il 7 gennaio.

I no-dad. “Lo slittamento della riapertura delle scuole e’ l’ennesimo attacco al diritto all’istruzione senza giustificazione motivata o evidente, rispetto alle decisioni prese a fine dicembre sulle prime classi delle scuole elementari”. Lo affermano i genitori No Dad, riuniti nel gruppo ‘Usciamo dagli schermi’, appresa la decisione della Regione Campania di posticipare la ripresa della scuola in presenza all’11 gennaio per le classi prime e seconde elementari a cui seguiranno ulteriori valutazioni per il ritorno degli altri studenti di ogni ordine e grado. E per manifestare la propria contrarietà le famiglie si danno appuntamento alle 19.30 in piazza Mazzini per protestare con incursioni al traffico perché – spiegano – “se la scuola non apre, semaforo rosso per tutti”. I genitori No Dad ricordano che “la Campania è l’unica regione italiana in cui le scuole sono chiuse da meta’ ottobre e dal 4 marzo 2020 la scuola nella nostra regione e’ stata aperta solo 10 giorni a ridosso delle elezioni regionali. La scuola è un diritto fondamentale e invece bambini e ragazzi campani sono ad oggi cittadini di serie B”, concludono.


Cronaca

Maltempo, domenica di allerta meteo in Campania

Pubblicato

il

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un nuovo avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di livello giallo valevole a partire dalle 6 di domani mattina, domenica 24 gennaio, e valido fino alle 23.59 di domani. L’allerta riguarda l’intero territorio regionale.Si prevedono “precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio e temporale, venti forti con possibili raffiche, temporaneamente anche molto forti, mare agitato o molto agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte ai venti su tutto il litorale”. La Protezione civile della CAMPANIA raccomanda alle autorità competenti “di porre in essere tutte le misure atte a prevenire, mitigare e contrastare i fenomeni previsti sia in odine al rischio idrogeologico che in ordine ai venti forti o molto forti e al moto ondoso che potrebbe determinare mareggiate, anche in linea con i Piani comunali di protezione civile”. Si segnala infine “la necessità di attivare il monitoraggio del verde pubblico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del mare”.

Continua a leggere