Seguici sui Social

Cronaca

Castellammare, caos sui numeri dei contagi. Per la regione 564 e per il Comune 490

Pubblicato

il


Discrepanza tra i dati dell’Unità di Crisi e del Comune 

Castellammare di Stabia. Situazione ad alto rischio per la città di Castellammare di Stabia che si attesta al 13esimo posto della classifica regionale per indice di contagio. E’ quanto emerge dal report dell’Unità di Crisi della Regione Campania pubblicato nella giornata odierna. Castellammare si classifica una città “gialla” tendente all’arancione. I dati, che si riferiscono al periodo 26 gennaio all’8 febbraio.
I nuovi casi di contagio nel periodo di riferimento sono per l’unità di crisi 564 con un rapporto tamponi/positivi del 17%. Per il comune di Castellammare di Stabia, invece, sono 490. Il dato è frutto della somma dei bollettini emanati dal Sindaco Cimmino. Mancano all’appello 74 cittadini.
L’Unità di Crisi, inoltre, ha fatto sapere che dal 1 al 7 febbraio sono risultati positivi 47 bambini di età compresa tra i 0 e i 10 anni; 46 della fascia d’età che va dagli 11 ai 18 anni; 192 di età compresa dai 19 ai 64 anni di età e 48 cittadini di età pari e superiore ai 65 anni per un totale di 333 nuovi casi di contagio. emidav

 

LEGGI  A fuoco un capannone a Sant’Antonio Abate, la sindaca Abagnale: «Non uscite di casa»

 


Cronaca

Operazione ad alto impatto dei Carabinieri: controlli a Castellammare e dintorni

Pubblicato

il

Castellammare di Stabia. Operazione ad alto impatto in serata da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli con il supporto dei militari della Compagnia di Castellammare di Stabia. Controlli straordinari a Castellammare di Stabia e dintorni volti alla repressione di fenomeni di illegalità diffusa e rispetto delle norme anticovid comprendenti le ordinanze sindacali e ministeriali per la prevenzione e la diffusione del contagio. L’operazione iniziata in prima serata è tutt’ora in corso e coinvolge alcuni quartieri della città di Castellammare di Stabia ritenuti “sensibili” e comuni limitrofi. I controlli dei militare proseguiranno per tutta la notte. Questa operazione fa il paio con quella di alcuni giorni fa condotta dai militari dell’Arma che ha coinvolto l’area Vesuviana e che ha portato all’elevazione di diverse sanzioni amministrative e denunce oltre  ad un arresto di un 60enne per spaccio di droga. I risultati saranno noti nella mattinata di domani.

Continua a leggere