Seguici sui Social

Politica

La Lega fa il nome di Saraco, la Dc rischia di restare fuori. Di Gennaro vuole entrare in giunta | LE ULTIME TRATTATIVE

Pubblicato

il


Ultime ore prima della presentazione della giunta. Sembra tutto pronto. Ieri c’è stato un ultimo vertice a Palazzo Farnese. Ma il sindaco Cimmino sta ancora ragionando su chi buttare giù dalla torre per far entrare la Lega in maggioranza. Tina Donnarumma, infatti, avrebbe fatto il nome della scrittrice per passione Daniela Saraco, candidata in Forza Italia alle ultime amministrative (e quindi un nome gradito a Cimmino), compagna di Rosario Donnarumma, uno dei sostenitori del nuovo Carroccio stabiese.

Con l’ingresso di una donna in giunta, la lista Cimmino sindaco potrebbe rinunciare al nome femminile fatto sul tavolo e quindi puntare direttamente su Gaetano De Stefano, oltre a riconfermare Fulvio Calì.

LEGGI  Donna positiva al quarto tampone, il sindaco: «Vicenda su cui indagare»

Per Forza Italia sono ormai dati per scontati gli ingressi di Amedeo Di Nardo e Antonio Cimmino (con l’entrata in consiglio del primo dei non eletti Alfonso Lucarelli).

Gli ultimi problemi sono legati a “Solo per Castellammare” e “Fondazione Democrazia Cristiana”.

Quest’ultimo gruppo consiliare insiste sulla nomina di Michele Sanzone, ma il sindaco è intenzionato a declinare l’invito. Mentre “Solo per Castellammare” potrebbe puntare direttamente su Sabrina Di Gennaro, che dal consiglio vorrebbe passare in giunta, favorendo l’ingresso in aula della prima dei non eletti Annamaria Maiello, vecchia conoscenza dei banchi di Palazzo Farnese.

Daniele Di Martino


Politica

Il sindaco vara la «zona rossa rafforzata»: divieto di circolazione per i giovani

Pubblicato

il

La definisce «Zona Rossa rafforzata», per via di ulteriori restrizioni rispetto alla «classica» zona rossa voluta dal governo Draghi. Il sindaco Gaetano Cimmino firma un’altra ordinanza e mette limitazioni addirittura per i giovani. Dalle 18 alle 20 gli under 24 non potranno nemmeno circolare. Una clamorosa restrizione che rischia di creare polemiche.
In ogni caso, il sindaco spiega di aver preso questa decisione con i sindaco di Gragnano e Santa Maria la Carità: «Tra i principali provvedimenti il divieto di circolare sul territorio comunale per i giovani dai 14 ai 24 anni. Ho appena firmato una nuova ordinanza, a seguito di un approfondito confronto con i sindaci dei Comuni limitrofi, valida da sabato 6 marzo e fino a domenica 14 marzo 2021».
Ecco in sintesi tutti i provvedimenti: dalle ore 18 alle ore 20 di ogni giorno è fatto divieto ai giovani tra i 14 ed i 24 anni di circolare sul territorio. Per i minorenni che dovessero spostarsi per motivi di necessità o salute sarà obbligatorio avere con sé l’autocertificazione firmata dai genitori o dai tutori. Dalle ore 20 alle 5 del giorno successivo, per la totalità della popolazione, sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da lavoro, necessità e salute. L’attività degli esercizi commerciali di vendita al dettaglio è consentita fino alle ore 18.
Chiusi i mercati rionali dei quartieri San Marco e Savorito mentre restano consentite le attività di vendita all’ingrosso del mercato ortofrutticolo di via Virgilio. Asporto consentito dalle ore 5 alle ore 18 mentre la ristorazione con consegna a domicilio è consentita dalle ore 18 fino alle ore 22. Restano chiusi la villa comunale e gli arenili.
«Ho concertato diversi provvedimenti con i Comuni a noi limitrofi affinché l’area di azione e di incisioni risulti quanto più efficace possibile – chiarisce Cimmino – Nelle prossime ore diffonderemo un’utile infografica per la cittadinanza, completa degli eventuali provvedimenti conseguenti all’entrata della Campania nella Zona Rossa».
Daniele Di Martino

Continua a leggere