Seguici sui Social



Cronaca

Covid, in Campania da domani chiusura di piazze e lungomari. Stop ai mercati, l’ordinanza di De Luca

Pubblicato

il

Campania


Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha firmato un’ordinanza che dispone limitazioni alla mobilità. L’ordinanza dispone, con decorrenza da domani, giovedì 11 marzo, e fino a domenica 21 marzo, la chiusura al pubblico di parchi urbani, ville comunali, giardini pubblici, lungomari e piazze, “fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali aperti e alle abitazioni private”. I luoghi indicati resteranno aperti al pubblico solo nella fascia oraria dalle 7.30 alle 8.30. “I soggetti competenti garantiscono la chiusura di eventuali porte e varchi di accesso”, si legge nell’ordinanza che sarà pubblicata a breve sul Bollettino ufficiale della Regione Campania.

– con decorrenza dall’11 marzo 2021 e fino al 21 marzo 2021, salvo che nella fascia oraria 7.30-8,30, è disposta la chiusura al pubblico di parchi urbani, ville comunali, giardini pubblici, lungomari e piazze, fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali aperti e alle abitazioni private. I soggetti competenti garantiscono la chiusura di eventuali porte e varchi di accesso.

– con decorrenza dal 12 marzo 2021 e fino al 21 marzo 2021, è vietato lo svolgimento di fiere e mercati per la vendita al dettaglio, ivi compresi quelli rionali e settimanali, anche con riferimento alla vendita di generi alimentari. Sono esclusi dal divieto i negozi siti in prossimità o all’interno di aree mercatali, purché provvisti di servizi igienici autonomi, limitatamente alla vendita dei generi alimentari e alle altre attività consentite sul territorio regionale dal Dpcm del 2 marzo 2021.

– Nell’ordinanza, inoltre, si raccomanda ancora una volta alla popolazione, di evitare assembramenti e ai datori di lavori pubblici e privati il ricorso alle percentuali più alte possibili di modalità di lavoro agile.


Cronaca

Castellammare, violazione norme anticovid: chiuso bar in centro. E’ il quarto in 24 ore

Pubblicato

il

Castellammare

Continua l’ondata di chiusure per violazione delle norme anticovid

Castellammare di Stabia. Gli agenti della polizia municipale, sezione commerciale, agli ordini del comandante Antonio Vecchione e coordinati dal Tenente Donato Palmieri nel corso di controlli anticovid alle attività commerciali hanno sanzionato e chiuso un bar a Via Amato nel centro cittadino. Oggetto della sanzione è la vendita con modalità di asporto dopo le 18, quindi oltre orario consentito. Scattata la sanzione amministrativa e la chiusura di cinque giorni come disposizione accessoria.

LEGGI ANCHE:
Castellammare, operazione Alto Impatto dei carabinieri: chiuso un bar, due denunce e 9 sanzioni violazioni anticovid

E’ il quarto bar in città chiuso per violazione delle disposizioni anticovid in meno di 24 ore. Questa mattina è toccato ad un bar chiuso dai carabinieri nell’ambito di controlli ad Alto Impatto in città. emidav

Continua a leggere