Seguici sui Social

Cronaca

De Luca: “Il Governo chiarisca subito su AstraZeneca. Accelerare decisioni sullo Sputnik”

Pubblicato

il



«Il Governo chiarisca urgentemente su AstraZeneca per non rallentare somministrazioni»

«E’ urgente che il Governo chiarisca ad horas la utilizzabilità del vaccino Astra Zeneca. Il disastro comunicativo e le decisioni di altri Paesi stanno determinando una situazione di crollo nelle somministrazioni di tale vaccino». A dirlo, commentando le ipotesi della sospensione delle somministrazioni su alcune categorie di persone, è il Governatore della Regione Vincenzo De Luca che invita «il Governo a decidere subito sulla utilizzabilità di AstraZeneca per evitare blocchi drammatici nelle somministrazioni. Questa situazione rende ancora più urgente un pronunciamento dell’autorità di controllo Aifa sul vaccino #Sputnik. È interesse dell’Italia non perdere un minuto di tempo. Ogni giorno perduto nella valutazione di questo vaccino è un atto di irresponsabilità verso il Paese».

IL BILANCIO DELLE VACCINAZIONI

Sono 948.403 le dosi di vaccino anti Covid-19 somministrate in Campania. Il dato è aggiornato alle ore 12 di oggi, martedì 6 aprile. Complessivamente sono stati vaccinati con la prima dose 684.352 cittadini campani; di questi, 264.051 hanno ricevuto la seconda dose. Gli over 80 sottoposti a vaccinazione sono 285.921 (il 73,89% rispetto al numero di adesioni alla piattaforma regionale), di cui 178.519 hanno ricevuto la prima dose e 107.402 anche la seconda dose (il 60,16% di chi ha ricevuto la prima dose). Sono 179.782 gli operatori sanitari e socio-sanitari vaccinati, 93.821 con la prima dose (95,35% delle adesioni) e 85.961 con la seconda dose (91,62% dei vaccinati); nella categoria personale scuola e università sono stati vaccinati 141.569 cittadini, 138.775 con la prima dose (83,05% delle adesioni) e 2.794 con la seconda dose (2,01% dei vaccinati); sono 77.179 i pazienti fragili che hanno ricevuto il vaccino, 77.016 solo la prima dose e 163 anche la seconda (rispettivamente il 46,83% delle adesioni e lo 0,21% dei vaccinati). Per le restanti categorie: personale non sanitario 34.591 vaccinazioni (18.504 prime dosi e 16.087 seconde dosi), l’86,89% delle adesioni; forze dell’ordine 27.413 vaccinazioni (26.805 prime dosi e 608 seconde dosi) pari al 79,71% delle adesioni; ospiti Residenze sanitarie Assistite 14.294 vaccinazioni, 7.660 prime dosi e 6.634 seconde dosi, pari all’89,40% delle adesioni. Sono infine 187.654 i cittadini vaccinati che rientrano nelle categorie 70-79 anni, conviventi-caregiver e personale esterno delle strutture sanitarie (143.252 prime dosi e 44.402 seconde dosi, pari al 38,39% delle adesioni).


Cronaca

Castellammare, 14enne insulta i carabinieri: denunciato

Pubblicato

il

Controlli straordinari in città: 11 sanzioni e quattro denunce dei carabinieri

Castellammare di Stabia. Operazione di controllo straordinario dei carabinieri a Castellammare di Stabia nella giornata di ieri dove sono state sanzionate 11 persone per violazione delle norme anticovid, nello specifico il mancato utilizzo della mascherina, e quattro denunce. I militari della compagnia stabiese insieme a quelli del Reggimento Campania hanno controllato 103 persone e 35 veicoli. Denunciato per minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale un 14enne del rione Moscarella e già noto alle forze dell’ordine: ha minacciato e insultato i militari cercando di sottrarsi al controllo.

LEGGI ANCHE:
Castellammare, dal Plinio Seniore una lettera a Draghi: «Riaprire significa vanificare tutti i nostri sacrifici»

Un incensurato di 19 anni, invece, dovrà rispondere di detenzione di droga a fini di spaccio. In Via Traversa don Bosco è stato trovato in possesso di una stecca di hashish e 461 euro in banconote di piccolo taglio, somma ritenuta provento illecito. E ancora, un 33enne del posto è stato denunciato perché durante un controllo ha fornito ai militari false generalità. Infine un 45enne di Pompei è stato sorpreso alla guida di una moto da corsa nonostante non avesse mai conseguito la patente. Non sono mancate le sanzioni alla normativa anti-contagio: 11 le persone multate perché senza dpi. La metà di queste non aveva alcun motivo valido per essere in strada.

Continua a leggere