Seguici sui Social


Politica

Fondi europei, la Lega sbotta: «De Luca ha abbandonato Castellammare»

Pubblicato

il


«De Luca ha abbandonato Castellammare, tenendo nel cassetto milioni di euro di fondi europei». E’ grido lanciato dalla Lega. Prima dal consigliere regionale Severino Nappi, poi dalla segretaria provinciale Tina Donnarumma, accogliendo «il grido di denuncia lanciato dalle associazioni di categoria degli imprenditori e degli esercenti stabiesi. Un territorio, quello dell’area torrese – stabiese, completamente abbandonato al suo destino da De Luca». «Al di là delle chiacchiere – dice Nappi – in più di 5 anni non si è visto neanche col binocolo un solo intervento di sviluppo per l’intera area. Ora la pandemia ha contribuito a mettere ancor più in ginocchio uno dei territori con più alte potenzialità turistiche e industriali del Mezzogiorno. E il governatore che fa? Continua a tenere bloccati i fondi europei. La precedente programmazione si sta chiudendo con 4 miliardi di euro a prendere polvere in un cassetto. Quella nuova, relativa al 2021 – 2027 con una dotazione enorme, è ugualmente paralizzata. La nostra idea è che questi soldi devono trasformarsi subito in misure di sistema a partire da un piano stagionale del turismo che includa tutta la filiera dell’accoglienza e che rilanci nell’immediato l’economia di un territorio che sta soffrendo. E ancora di più c’è bisogno di un tavolo di confronto con tutte le parti sociali per costruire un piano di sviluppo organico, fatto di proposte concrete per il futuro di questa nostra terra. Il lavoro della Lega è tutto in questa direzione e l’attenzione per la Campania che il Ministro Garavaglia ha già dimostrato ne è la conferma. Siamo accanto ai cittadini dell’area torrese- stabiese per ripartire insieme».
Fanno eco le parole di Tina Donnarumma, segretaria provinciale della Lega: «In qualità di amministratore locale stabiese sono vicina e supporto tutti i commercianti e le realtà produttive locali messe in ginocchio dalla pandemia e da una chiusura protratta ormai da troppo tempo. Il grido di aiuto che l’associazione dei commercianti lancia al governo Draghi è perfettamente in linea con il pensiero e l’azione di governo dei nostri riferimenti nazionali tra cui il Ministro al turismo Massimo Garavaglia, che assieme al nostro leader Matteo Salvini, ormai quotidianamente spinge per riaperture repentine. Tutto il comparto commerciale, ma anche quello turistico ricettivo è pronto ad accogliere, nella totale sicurezza e rispetto delle norme anti covid19, gli eventuali flussi derivanti dalla ripresa e dalle prossime aperture.
Per quanto riguarda la Città di Castellammare, siamo costantemente e quotidianamente al lavoro con l’assessore al turismo Noemi Verdoliva, per mettere in campo progetti e iniziative che vedono la cultura e la valorizzazione delle risorse territoriali quali il patrimonio archeologico e termale al centro dell’azione di rilancio».


Pubblicità

Politica

Vaccinati mille disabili in tre giorni. Antonio Coppola: «Accelerata decisiva per la campagna vaccinale»

Il responsabile dell’Asl Napoli 3 Sud: «Assicurata una copertura alle fasce più deboli e ai loro familiari»

Pubblicato

il

Mille vaccini in tre giorni. Grazie al protocollo d’intesa sottoscritto tra l’Unità operativa anziani fragili-demenza e tutte le strutture residenziali per pazienti fragili dell’Asl Napoli 3 Sud, è stato possibile accelerare la campagna vaccinale. Nei giorni di mercoledì, giovedì e venerdì sono state effettuate le somministrazioni a circa mille tra disabili e i rispettivi familiari.
A coordinare le operazioni il dottor Antonio Coppola, che guida per conto dell’Asl Napoli 3 la fase operativa della campagna vaccinale. L’Azienda sanitaria si è fatta carico della parte organizzativa e formativa del personale in forza alle strutture residenziali, fornendo tutto il materiale e il supporto informatico utile alla registrazione dei vaccini sulla piattaforma regionale. L’unità guidata dal dottor Coppola ha preventivamente formato il personale attraverso webinar, mantenendo il collegamento in videoconferenza anche durante le operazioni di somministrazione dei vaccini.
«E’ un importante passo in avanti per la campagna vaccinale – dichiara Antonio Coppola – In pochi giorni abbiamo assicurato una copertura alle fasce più deboli e alle loro famiglie, come ha voluto il presidente De Luca e come disposto dalla direzione strategica dell’Asl Napoli 3. In questa fase è decisiva la cooperazione con le strutture sanitarie private, così da dare un’accelerata decisiva alla campagna vaccinale».

Continua a leggere

Trending