Seguici sui Social


Calcio

Juve Stabia, contro la Ternana per diventare definitivamente grande

Domenica sera la Juve Stabia sfiderà lo squadrone che ha dominato il girone C: una partita per diventare definitivamente grande e far paura a tutti nei playoff.

Pubblicato

il


Juve Stabia, contro la Ternana per diventare definitivamente grande

Domenica sera al “Libero Liberati” di Terni la Juve Stabia sfiderà, nell’ultima giornata di campionato, la capolista Ternana. Una sfida che, apparentemente, non avrebbe un’importanza specifica. In casa Ternana decisamente no, già in B praticamente da 5 mesi. Ma per gli uomini di mister Padalino la sfida di domenica sera potrebbe avere doppia valenza: il quarto posto se Bari e Catania rallentano, ma soprattutto la consapevolezza definitiva di aver eseguito quello step decisivo per affrontare i playoff al massimo della forma psico-fisica. Vincere o comunque giocare una grande partita contro la squadra più forte della storia della serie C (lo dicono i numeri, non lo diciamo noi) avrebbe un impatto importante per affrontare al meglio la settimana di avvicinamento ai playoff (se la Juve Stabia termina al quinto o sesto, se si piazza al quarto salterebbe il primo turno della post season). E sarebbe la giusta ricompensa dopo un girone di ritorno giocato proprio ai ritmi della capolista.

In questi giorni in tanti si stanno ponendo una domanda: “Padalino farà turnover?” Si, la risposta è affermativa. Ma problemi, sotto questo punto di vista, non dovrebbero esserci. Ormai il tecnico ha a disposizione tutti e per la trasferta di Terni sarà importante proprio l’apporto di tutti i componenti della rosa. Ma poi, come analizzato qualche giorno fa, la rosa gialloblu’ resta altamente competitiva anche con le seconde linee. Quella di domenica, infatti, potrebbe essere la partita dei vari Cernigoi, Lia, Suciu e altri che, nonostante le indiscusse qualità, hanno giocato poco, chi per un motivo chi per un altro. E dunque, potrebbe essere la partita giusta per il tecnico gialloblu’ per capire su chi poter contare e su chi no per i playoff. Una partita con poco significato per gli avversari già in B. Importantissima per la Juve Stabia. Per diventare definitivamente grande e vendicare anche la sconfitta, troppo larga, dell’andata.


Pubblicità

Calcio

Juve Stabia-Casertana, Padalino: “Abbiamo la voglia di arrivare fino in fondo”

Pubblicato

il

Juve Stabia-Casertana, Padalino: “Abbiamo la voglia di arrivare fino in fondo”

“La Casertana si è contraddistinta in questo campionato e la gara dell’andata non l’ho ancora dimenticata. Tutte le squadre di queste girone hanno fatto bene contro di noi, trovando ulteriori stimoli. Noi, però, non dobbiamo farci coinvolgere emotivamente, anche noi abbiamo una nostra identità. La Juve Stabia in questo momento deve dare quel qualcosa in più, che in realtà non è richiesto. Abbiamo il vantaggio di poter giocare sui due risultati, ma noi dobbiamo continuare a fare la Juve Stabia.

La gestione della gara della Casertana mi interessa poco, mi interessa sicuramente di più come gestiremo noi la partita. Ma noi non gestiremo nulla, non sappiamo farlo, e quindi dobbiamo continuare ad affrontare le partite come abbiamo fatto fino ad oggi poiché ci ha regalato risultati importanti, non stravolgeremo nulla.

Ansia per domani? Non dovrebbe esistere nel calcio. Sicuramente ci sarà tensione, ma credo ci sarà anche in casa Casertana. E’ giusto che chi scenda in campo cerchi sempre di fare il meglio, sbagliando il meno possibile. Io spero che i miei calciatori scendano in campo sereni, hanno già dimostrato tanto.

Dopo 36 partite, oramai, le squadre si conoscono tutte. La differenza, alla fine, la fa sempre la serenità di affrontare i momenti del match. Giochiamo in casa, senza pubblico lo sappiamo, ma dovremmo affrontare la partita con la stessa carica sapendo che fuori dal campo c’è un popolo che desidera vincere questa partita. Nel girone di ritorno abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti, abbiamo chiuso al secondo posto dietro la Ternana, dobbiamo continuare con la stessa carica.

Sono convinto che domani i miei ragazzi non si rilasseranno. Non c’è assolutamente il rischio. Sappiamo che, nonostante i due risultati su tre, potrebbe essere l’ultima partita della Juve Stabia e non accetterei assolutamente un calo di tensione. Ora dobbiamo solo confermare con forza la nostra voglia di arrivare fino alla fine di questo percorso, non sarà semplice ma l’obiettivo è quello di fare più partite possibili.”

Continua a leggere

Trending