Seguici sui Social


Calcio

Juve Stabia, Padalino: “Casertana ottima squadra. Obiettivo? Finire bene il campionato per poi pensare ai playoff”

Pubblicato

il


Juve Stabia, Padalino: “Casertana ottima squadra. Obiettivo? Finire bene il campionato per poi pensare ai playoff”

Tempo di vigilia in casa Juve Stabia. Domani alle 12.30 andrà in scena un importante derby contro la Casertana. Partita importante per gli uomini di Padalino per testare la condizione fisica dopo lo stop forzato in campionato, ma soprattutto per continuare al meglio la preparazione per i playoff. Queste le parole del tecnico in conferenza stampa:

“Questa settimana potrebbe essere una scalata, come nel ciclismo. Non ci sarà un cambio di maglia come in questo sport, ma potrebbe esserci un piazzamento migliore in campionato per i playoff. Ovviamente non dipende solo da noi, ma anche dalle prestazioni e dai risultati delle altre. Avremo tre partite in una settimana, dovremmo avere una forte concentrazione. Siamo quasi alla chiusura del campionato, dovremmo essere bravi ad ottimizzare e migliorare la classifica.

Giocare una partita in un mese può rappresentare sia un vantaggio che uno svantaggio. Di sicuro abbiamo avuto più tempo per prepararci e ad allenarci, rispetto a quando abbiamo avuto tanti impegni e trasferte ravvicinate. Ma tutto sommato questo non vuol dire nulla e lo abbiamo dimostrato sia noi che i nostri avversari. Dobbiamo essere cinici e concetrati, come sempre.
Ci siamo allenati veramente bene in questi giorni, abbiamo avuto la possibilità di recuperare praticamente tutti tranne Lazzari e Iannoni che ha avuto un problema alla schiena in questi giorni. Anche Esposito ha recuperato a pieno regime. Ci sono i soliti acciaccati, ma nulla di particolare.

Per i playoff non posso sperare in un percorso preciso, perché innanzitutto non dipende da noi. In un appuntamento così importante gli episodi sono fondamentali contro tutti, a prescindere dalla posizione finale in campionato. Dovremmo fare attenzione contro tutti per cercare di portare gli episodi dalla nostra parte. Per questo motivo una partita vale l’altra, è chiaro che i valori sono diversi ma le valutazioni da fare sono ben poche.

La Casertana non ha dimostrato di avere una buona squadra solo contro di noi o in altre occasione. Ha sempre dimostrato di essere una buona squadra con un’identità precisa, chiara, con tanti giovani e con importanti innesti effettuati a gennaio. Non a caso è il quinto miglior attacco del campionato. Ci sono tutti gli ingredienti per vedere una bella partita.
Il nostro obiettivo principale per domani è quello di fare punti, possibilmente bottino pieno. Se riusciamo a sfatare anche il tabù Pinto non lo so, viene in un secondo momento questo pensiero. La cosa più importante è quella di ritrovare la mia squadra dopo questo stop aggressiva e vogliosa di fare risultato. E questo vale anche per il futuro.

Queste ultime partite saranno importante per i playoff. Dopodiché faremo le nostre valutazioni su tutti i calciatori a disposizione e valutare la condizione di tutti in ottica playoff. Questo aspetto sarà importante anche per valutare una variazione tattica, ma in così poco tempo non mi piace azzardare. Abbiamo alternative in questo momento, cosa che non abbiamo mai avuto in campionato. Ora abbiamo recuperato Cernigoi, Esposito, Lia e in queste partite faremo proprio valutazioni su questi giocatori per l’inizio dei playoff “.


Pubblicità

Calcio

Juve Stabia-Casertana, Padalino: “Abbiamo la voglia di arrivare fino in fondo”

Pubblicato

il

Juve Stabia-Casertana, Padalino: “Abbiamo la voglia di arrivare fino in fondo”

“La Casertana si è contraddistinta in questo campionato e la gara dell’andata non l’ho ancora dimenticata. Tutte le squadre di queste girone hanno fatto bene contro di noi, trovando ulteriori stimoli. Noi, però, non dobbiamo farci coinvolgere emotivamente, anche noi abbiamo una nostra identità. La Juve Stabia in questo momento deve dare quel qualcosa in più, che in realtà non è richiesto. Abbiamo il vantaggio di poter giocare sui due risultati, ma noi dobbiamo continuare a fare la Juve Stabia.

La gestione della gara della Casertana mi interessa poco, mi interessa sicuramente di più come gestiremo noi la partita. Ma noi non gestiremo nulla, non sappiamo farlo, e quindi dobbiamo continuare ad affrontare le partite come abbiamo fatto fino ad oggi poiché ci ha regalato risultati importanti, non stravolgeremo nulla.

Ansia per domani? Non dovrebbe esistere nel calcio. Sicuramente ci sarà tensione, ma credo ci sarà anche in casa Casertana. E’ giusto che chi scenda in campo cerchi sempre di fare il meglio, sbagliando il meno possibile. Io spero che i miei calciatori scendano in campo sereni, hanno già dimostrato tanto.

Dopo 36 partite, oramai, le squadre si conoscono tutte. La differenza, alla fine, la fa sempre la serenità di affrontare i momenti del match. Giochiamo in casa, senza pubblico lo sappiamo, ma dovremmo affrontare la partita con la stessa carica sapendo che fuori dal campo c’è un popolo che desidera vincere questa partita. Nel girone di ritorno abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti, abbiamo chiuso al secondo posto dietro la Ternana, dobbiamo continuare con la stessa carica.

Sono convinto che domani i miei ragazzi non si rilasseranno. Non c’è assolutamente il rischio. Sappiamo che, nonostante i due risultati su tre, potrebbe essere l’ultima partita della Juve Stabia e non accetterei assolutamente un calo di tensione. Ora dobbiamo solo confermare con forza la nostra voglia di arrivare fino alla fine di questo percorso, non sarà semplice ma l’obiettivo è quello di fare più partite possibili.”

Continua a leggere

Trending