Seguici sui Social

Attualità

Faito Doc Festival: i vincitori


Pubblicato

il

Faito doc festival ecco i vincitori. Il premio per miglior lungometraggio decretato dalla Giuria d’onore vanno a Scheme birds , Il se rappelle ça , il premio speciale della giuria va Africa bianca. Il premio per il migliore montaggio va Dal giorno finché sera . La Giuria Giovani premia invece il lungometraggio del Faito Doc Chris the Swiss! Per la fotografia e la metamorfosi del suo personaggio, la menzione speciale per i lungometraggi del Faito Doc Festival va a : “Scheme Birds”. Il premio come miglior cortometraggio del Faito Doc Festival va a : “Shadows of your Childhood”. La menzione speciale al cortometraggio del Faito Doc Festival va a : “Mir Nase Gospe”. Il premio “acutezza dello sguardo” (Ottica Sacco) va ad un film che riprende il tema dell’infanzia attraverso una costruzione immaginifica e favolesca delle percezioni di una bambina. Impeccabile sotto ogni punto di vista – estetico, narrativo e contenutistico – Shadows of your childhood . La Giuria il Camino premia il corto “Dal giorno finché sera” di Alessandro Gattuso. La giuria del Faito Doc Camp premia The Hidden Shadow di Francisco Alvarez Rios. Anche quest’anno il festival del Cinema documentario , unico nel suo genere, ha richiamato sulla montagna che sovrasta i comuni tra Vico e Castellammare registi da ogni parte del mondo. Soddisfazione e gratitudine da parte degli organizzatori e dei direttori artistici Turi Finocchiaro e Nathalie Rossetti per il successo della manifestazione. Chiusa la XIV edizione è già tempo di pensare al nuovo festival il cui tema potrebbe essere quello delle “evasioni”.


Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

«Racconti a colori», il libro scritto dai bambini per i «piccoli in corsia»

La presentazione al Palazzetto del Mare a Castellammare di Stabia

Pubblicato

il


Si è tenuta il 2 settembre al Palazzetto del Mare la presentazione del libro “Racconti a colori”, ultimo progetto editoriale dell’associazione Nasi Rossi Clown Therapy che in collaborazione col Forum dei giovani di Castellammare di Stabia ha dato vita ad una serata ricca di emozioni.
“Racconti a colori” è il risultato di una bellissima esperienza di dono: un libro scritto da bambini, illustrato da bambini e destinato ai bambini. Un lavoro di squadra, un impegno sinergico tra i volontari dell’associazione ‘Nasi Rossi Clown Therapy’, la scuola coinvolta nel progetto, l’Istituto Comprensivo Eduardo De Filippo di Sant’Egidio del Monte Albino, l’Ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, le docenti e i tanti bambini della scuola primaria che hanno partecipato con entusiasmo.
La serata, coordinata da Federica Schettino socia del Forum dei Giovani, ha ricalcato l’importanza del Dono come gesto d’amore gratuito e incondizionato così come ricordato da Don Salvatore Abagnale, parroco della Chiesa dello Spirito Santo di Castellammare di Stabia che da sempre è attento e vicino a tutte le iniziative sociali; Francesca Colombo presidente dell’Associazione Nasi Rossi Clown Therapy ha portato l’attenzione alla bellezza della fragilità umana, al ruolo del clown così buffo ed essenziale, che solo quando cade crea il suo spettacolo più bello; infine la Dottoressa Rosanna Di Concilio, responsabile di ematologia e oncologia pediatrica dell’Ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, ha emozionato con la sua testimonianza di vita, di chi ogni giorno combatte accanto alle sofferenze dei bambini e cerca, tramite associazioni come quella dei Nasi Rossi Clown Therapy, di rendere meno traumatico il ricovero ospedaliero.
Importante e bella la presenza dell’amico Desiderio D’Amato Presidente dell’Associazione Young Space,a favore dei giovani e da sempre a supporto dei bambini.
Il libro “Racconti a colori” rientra nel progetto “Favolando in corsia”. Hanno collaborato alla buona riuscita del progetto: Antonio Marziale già Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Calabria, che ha curato la prefazione e il Rotary club Scafati – Angri Realvalle che ha sostenuto il progetto e reso possibile la sua realizzazione. ‘Favolando in corsia’ è un progetto rivolto a bambini ospedalizzati e ai bambini della scuola primaria, orientato a sviluppare e potenziare negli stessi la creatività e l’amore per il libro e la lettura. Invogliare i bambini a scrivere favole permette di trasmettere valori, sensibilità e consente di favorire e stimolare l’immaginazione, motore della creatività.

Continua a leggere

Trending