Seguici sui Social

Politica

Elezioni, a Gragnano il M5S a sostegno di Paolo Cimmino


Pubblicato

il

Gragnano

Anche il Movimento Cinque Stelle sostiene Paolo Cimmino. Il Sindaco e candidato di nuovo alla stessa carica della Città della Pasta dichiara:«Sono lieto di annunciare che dopo gli incontri con la deputata Teresa Manzo ed il consigliere regionale Luigi Cirillo anche il “Movimento 5 Stelle” ha aderito alla coalizione che sosterrà la mia candidatura a Sindaco nella tornata elettorale del 3/17 ottobre. Ci siamo confrontati sulle linee portanti del programma elettorale che, unitamente alle altre forze politiche, stiamo elaborando e che definiremo nel corso dei prossimi incontri collegiali – conclude Cimmino».

«La città di Gragnano rappresenta una realtà industriale e turistica strategica per il rilancio del nostro territorio – dichiarano Teresa Manzo e Luigi Cirillo – e come tale necessita di un’amministrazione che lavori con serietà per il suo sviluppo e per la valorizzazione delle sue tante potenzialità. Il Movimento 5 Stelle è consapevole della necessità di lavorare sul territorio al fianco delle amministrazioni locali per supportarle e aiutarle a fornire risposte adeguate alle istanze dei cittadini. In questa tornata elettorale sosterremo Paolo Cimmino nella sua corsa per la riconferma a Palazzo di Città – continuano i due esponenti pentastellati – con la convinzione dell’importanza di coltivare e garantire una filiera istituzionale che aiuti le realtà locali a valorizzare i propri punti di forza e a crearne di nuovi sfruttando anche le numerose opportunità che arriveranno grazie al PNRR. Nei prossimi mesi ci attendono nuove sfide e la più importanti sarà quella di garantire ai cittadini di Gragnano una guida capace e preparata. Una sfida che il Movimento 5 Stelle intende vincere».


Continua a leggere

Politica

Lastre di amianto nei locali abbandonati di villa Gabola

Il Comune programma la bonifica per oltre 11mila euro

Pubblicato

il

amianto

Lastre e canne fumarie di amianto nei locali abbandonati di villa Gabola. Il Comune, nel tentativo di effettuare un sopralluogo per la riqualificazione dell’immobile di fondazione ottocentesca del quartiere San Marco, si è imbattuto nella presenza di rifiuti speciali pericolosi. Così è stato programmato l’intervento per oltre 11mila euro

Per Villa Gabola e il suo parco è in corso la redazione di un progetto finalizzato alla “Realizzazione di un centro di aggregazione giovanile, Art Factory” con finanziamento europeo. Al momento è in corso la progettazione definitiva dell’interventi, ma si rende necessaria l’attività di bonifica al fine di consentire l’accesso in sicurezza dei progettisti incaricati del servizio di redazione del progetto definitivo ed esecutivo, dal momento che è stata rilevata la sospetta presenza di fibre amianto contenute all’interno del manufatto.

Continua a leggere

Trending