Seguici sui Social

Politica

Gragnano, giunta in tempi record. Ecco i nomi degli assessori

Andrea Gaudino vicesindaco. Il sindaco D’Auria: ora sfide importanti

Pubblicato

il

gragnano


Una giunta quasi del tutto nuova alla quale il sindaco ha chiesto dedizione, tempo e lavoro. Presentati i nuovi assessori a Gragnano. Dopo l’insediamento del sindaco Nello D’Auria, sono stati giorni intensi per rimettere in moto la macchina amministrativa.

Due settimane di lavoro alle spalle, necessarie per dare il primo impulso e continuare sul solco della “politica del fare”. Nel pomeriggio è stata ufficializzata la nuova giunta, con i cinque assessore che avranno il compito di supportare l’azione amministrativa in favore della città di Gragnano.

Questi i nomi con le rispettive deleghe:

–        ANDREA GAUDINO (Vicesindaco) – deleghe a Polizia Locale, Mobilità, Turismo, Valorizzazione dell’Enogastronomia e del brand Gragnano, Servizi Manutentivi, Cimitero, Edilizia Pubblica e Scolastica, Protezione Civile e Volontariato;

–        LUCA DE RISO – deleghe a Bilancio, Ragioneria, Contabilità, Tributi, Economato e Provveditorato, Patrimonio, Suap, Servizi Informatici, Agricoltura, Artigianato, Commercio e Pubblici Esercizi, Attività Produttive, Pubblica Illuminazione, Smart City;

–        FILOMENA DI MAIO – deleghe a Politiche Giovanili, Cultura, Politiche per il Lavoro e Occupazione, Disabilità, Scuola, Pari Opportunità;

–        MARCO LONGOBARDI – deleghe a Urbanistica, Tutela Paesaggistica, Tutela Beni Architettonici, Difesa del Suolo, Dissesto Idrogeologico, Edilizia Privata;

–        STEFANIA DILIGENTE TIZZANI – deleghe ad Avvocatura, Politiche sociali, Eventi, Sport e Promozione delle Attività Sportive, Affari Generali, Gare e Contratti, Urp;

Il sindaco D’Auria tratterrà a sé, oltre lo svolgimento delle funzioni previste dalla carica, le deleghe ai Lavori Pubblici, Ambiente ed Ecologia e Personale.

“Abbiamo sfide ambiziose – le parole del primo cittadino – alle quali puntiamo e che attendono la città già nei prossimi mesi, alle quali non possiamo trovarci né presentarci impreparati e che sono mirate alla trasformazione integrale del territorio. Abbiamo bilanciato le deleghe in funzione alla dedizione e alle competenze specifiche che rispecchiassero il nostro modo di fare, ovvero quello di rendere la politica sempre più vicina alle esigenze dei cittadini. Da questa giunta mi aspetto collaborazione e passione, per dedicare il 101 per cento delle nostre forze alla realizzazione del patto con la città. Colgo l’occasione per ringraziare il nuovo esecutivo che arricchirà di contenuti e temi il percorso amministrativo, e, nelle cui mani è rimesso l’effettivo rilancio di Gragnano”.


Politica

Arrivano 12 milioni per il rilancio delle Antiche Terme

Finanziamento con il contratto di sviluppo

Pubblicato

il


Con la firma del Contratto Istituzionale di Sviluppo, Castellammare beneficerà di 12 milioni di euro per la riqualificazione delle Antiche Terme e per la realizzazione del Parco delle Acque. Un progetto che nasce da una precisa scelta politica della mia amministrazione, che ha deciso di puntare sulle Terme attraverso una progettualità concreta e con le idee chiare, come mai prima d’ora era stato fatto.
Con i fondi del Pnrr intercettati attraverso il Cis, si aggiunge un altro fondamentale tassello all’elenco dei progetti che il ministero ha ritenuto meritevoli di finanziamento, per un totale di oltre 50 milioni di euro, tra cui lo Smart Coast Network che vede Castellammare Comune capofila di un progetto che abbiamo condiviso con i Comuni della costiera sorrentina, con 8 milioni di euro a disposizione per la rinascita del nostro centro storico.
Con il Cis arrivano anche 6 milioni per la valorizzazione del Palazzo Reale di Quisisana, attraverso il restauro conservativo e l’illuminazione artistica della facciata e la riqualificazione del Parco botanico.

Continua a leggere

Trending

Cambia le impostazioni per la privacy settings

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica