Seguici sui Social

Politica

Questa sera il palio dei falò sull’arenile: inizia il montaggio della legna

Via libera solo ai fucaracchi autorizzati, la Prefettura dice no ai fuochi d’artificio


Pubblicato

il

Sì ai falò sull’arenile. Arriva il via libera della Prefettura, quasi in extremis, ma non per i fuochi d’artificio. Per lo spettacolo pirotecnico c’è stato il parere negativo, in quanto avrebbe potuto generare assembramenti in diversi punti della città, anche perché i fuochi sarebbero partiti da mare. Discorso diverso per i falò, accesi in una zona circoscritta di fronte la villa comunale e più controllabile da parte delle forze dell’ordine.
In ogni caso, l’appuntamento è per questa sera alle 23 in villa comunale, sarà anche l’occasione per illuminare il nuovo albero in allestimento nei pressi della Cassarmonica, dopo le polemiche di un primo allestimento che non è piaciuto agli stabiesi.
Infine, il concerto di Antonello Venditti è stato rinviato a nuova data, ufficialmente «a causa delle condizioni meteorologiche avverse che hanno impedito il montaggio e l’allestimento del palco in condizioni di sicurezza» fa sapere il sindaco Gaetano Cimmino, ma in realtà non c’è stato il parere positivo della Prefettura. Ma l’evento sarà recuperato in una nuova data che sarà comunicata in accordo con l’artista.


Continua a leggere

Politica

Rischio scioglimento, il ministro su Castellammare: “Decisione entro 90 giorni”

La relazione è arrivata due giorni fa

Pubblicato

il


Il ministro dell’interno Luciana Lamorgese – oggi a Napoli – ha risposto alle domande dei cronisti a proposito di comuni sciolti, in attesa di una decisione per Castellammare di Stabia: “Il dossier è arrivato due giorni fa, è in corso l’istruttoria. Il ministero ha 90 giorni per decidere sullo scioglimento” afferma Lamorgese.

Continua a leggere

Trending

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica