Seguici sui Social

Politica

Puc Castellammare, l’Assessore Calì replica all’allievo di Fuksas

Calì risponde a Giovanni Bellaviti

Pubblicato

il

Castellammare

Castellammare di Stabia. «Siamo rammaricati per l’incomprensione che il Puc ha generato in una eccellenza stabiese d’oltralpe. Siamo comunque sempre pronti ad accogliere ogni utile accorgimento per correggere, migliore ed implementare il documento». A dirlo in una nota è l’assessore Fulvio Calì replicando a Giovanni Bellaviti, architetto stabiese emigrato a Parigi nonchè allievo di Fuksas, che ha espresso le sue perplessità sul nuovo piano urbanistico approvato in giunta. «Peccato che solo ora sia scattato l’interesse per la propria città di origine, evidentemente l’aria parigina è molto più attraente di quella stabiese – prosegue Calì – Ci voleva una scossa per smuovere dal torpore le eccellenti menti espatriate, almeno in questo il documento ha raggiunto uno scopo».

LEGGI ANCHE: 
Puc, la critica arriva oltralpe. L’allievo stabiese di Fuksas: “Non si capisce quale sarà la città del futuro”

 


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com