Seguici sui Social

Cronaca

Si lancia sui binari della Circum, morta 57enne di Castellammare

Ipotesi suicidio

Pubblicato

il

binari

Ha 57 anni ed è di Castellammare di Stabia la donna che nel tardo pomeriggio di oggi si è lanciata sui binari della Cirumvesuviana della stazione EAV di Vico Equense. La donna è morta sul colpo dopo che è finita contro un convoglio. La circolazione ferroviaria è stata bloccata e sono stati predisposti bus sostitutivi. Sul posto si è recato il magistrato di turno del Tribunale di Torre Annunziata che ha disposto la rimozione della salma.

Le forze dell’ordine hanno raccolto le testimonianze dei presenti, per appurare se si è trattato di incidente involontario o di un gesto determinato da parte della vittima. I viaggiatori che si trovavano sulla banchina in attesa del convoglio hanno raccontato di avere visto la donna lanciarsi sulle rotaie all’arrivo del treno e ciò ha portato alla pista del suicidio, tuttavia non si escludono altre ipotesi. La salma è stata posta sotto sequestro e trasferita all’obitorio di Castellammare di Stabia. Vicinanza da parte del presidente dell’EAV De Gregorio: «vicini alla famiglia della vittima – ha detto il numero uno di EAV – ma anche al motorista e al capotreno che vivono sempre come drammatico trauma queste scioccanti vicende, talvolta, come in questo caso, inevitabili»


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com