Seguici sui Social

Politica

In marcia per la pace: associazioni, partiti e sindacati in piazza contro la guerra in Ucraina

Giovedì il presidio presso la Cassa armonica

Pubblicato

il

Sindacati, associazioni e partiti di centrosinistra uniti per la pace. Giovedì è in programma una manifestazione contro la guerra. Ecco il manifesto per annunciare la marcia pacifica:

Anche da Castellammare, città medaglia d’oro per la resistenza, lanciamo forte il nostro NO alla guerra. No a questa follia che in Ucraina sta seminando morte e distruzione. Che si fermino le armi, che finisca questo conflitto insensato che ha fatto ripiombare l’Europa nell’incubo dell’invasione, delle assurde e antistoriche rivendicazioni territoriali e politiche.
NO ad ogni totalitarismo e oppressione delle libertà, NO, sempre e dovunque, all’aggressione armata ad un popolo indipendente.
Nel condannare l’aggressione russa è doveroso sottolineare che i conflitti non nascono all’improvviso, ma in seguito ad una lunga gestazione, per questo diciamo anche che è necessario rivedere il ruolo della Nato.
Chiediamo che la bussola delle scelte di politica internazionale risieda nell’interesse primario dei popoli ad autodeterminarsi e a vivere in pace e benessere. Devono tacere la voce delle armi e degli imperialismi, e deve prevalere la voce delle donne e degli uomini che chiedono di vivere nella PACE.
Nel 2022 mettere mano alle armi è un fallimento, è l’ammissione di non essere stati in grado di risolvere le questioni sul campo usando le risorse della diplomazia. In maniera assurda e barbarica assistiamo a scene alle quali non avremmo mai più voluto assistere: bombe e missili sui cittadini inermi, colonne di auto in fuga, migliaia di profughi.
Uniamo il nostro individuale senso di spaesamento e di ribellione, e manifestiamo il nostro disgusto verso quello che sta accadendo a pochi passi dal nostro Paese. Usiamo il potere del nostro dissenso, scegliendo di essere al fianco del popolo invaso e aggredito.
Con l’Ucraina, contro tutte le guerre e per la pace, l’appuntamento è per giovedì 3 marzo alle ore 18,30, per gridare fortissimo il nostro NO alla guerra.

COMITATO STABIESE PER LA PACE
“La Casa della Pace e della Nonviolenza” – CPN, CGIL Camera del Lavoro Torrese Stabiese, C.I.S.L., U.I.L., Caritas diocesana Sorrento – Castellammare di Stabia, C.I.F. – Centro italiano Femminile, Ass. Alegria, Incrocio delle Idee, CPS – Comunità Promozione e Sviluppo, Achille Basile – Le Ali della Lettura, Certamen Plinianum, Giovani Democratici, Auser Castellammare, Stabia Amore, SPI CGIL Castellammare, Partito Democratico, Articolo Uno, Movimento 5 Stelle, Sinistra Italiana, Energia Pulita, Italia Viva, Essere Stabia, I Progressisti, Partito Socialista, Europa Verde.


Clicca per commentare

Rispondi

Politica

ELEZIONI | Reddito di Cittadinanza, proposta di Nora Di Nocera: “Va implementato”

La candidata al Senato per il centrosinistra: “Mantenere una parte del sussidio anche dopo aver trovato lavoro”

Pubblicato

il

“Il redddito di cittadinanza va implementato e va mantenuto anche dopo aver trovato un lavoro”. E’ la proposta di Nora Di Nocera, candidata per il centrosinistra al Senato per il collegio di Castellammare-Torre, in vista delle elezioni del 25 settembre.

“Il reddito di cittadinanza è una misura sacrosanta che va salvaguardata ed implementata. Il rdc, inoltre, ha permesso a tanti italiani di beneficiare di un reddito in un momento molto complicato per l’intero Paese che ha attraversato la crisi economica e sociale derivante dalla pandemia da Covid – spiega la candidata – Del resto, la storia ci dice che è stato il Partito Democratico ad aver introdotto tale misura come reddito di inclusione, poi diventato reddito di cittadinanza. E’ perciò vero che il reddito viene percepito in Campania e nel Sud Italia in percentuale maggiore rispetto al Nord, ma non penso né che possa condizionare il voto né che sia un disincentivo al lavoro nella nostra regione. Se ci sono dati in tal senso allora dobbiamo inserire la possibilità per i percettori di mantenere una parte del sussidio nel caso in cui trovino un impiego. L’accompagnamento al lavoro è una necessità di cui bisogna discutere, ma parliamo comunque di una misura necessaria di contrasto alla povertà, che ricordo a tutti che non è una colpa. Dati Istat confermano che nel 2020 grazie al reddito di cittadinanza e di emergenza si è evitato che circa un milione di cittadini arrivasse sotto la soglia della povertà assoluta”.

Continua a leggere

Trending

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica

Cambia impostazioni per la privacy