Seguici sui Social

Politica

Quelle misteriose dimissioni di Antonio Sicignano da coordinatore di Forza Italia

L’ex reggente forzista chiese una linea dura contro le illegalità, ma si sentì isolato e lasciò il partito

Pubblicato

il

Antonio-Sicignano


Ha sbattuto la porta dopo appena un anno di governo cittadino. Adesso, forse, si comprendono i motivi delle dimissioni di Antonio Sicignano, coordinatore di Forza Italia in campagna elettorale nel 2018 e nella prima fase della giunta tecnica del sindaco Gaetano Cimmino. In polemica con il suo partito, aveva cercato di dare una spinta, mettendo al centro i temi di sviluppo per la città, puntando tutto sulla lotta ai parcheggiatori abusivi e all’illegalità diffusa. Insomma, una battaglia di legalità che avrebbe voluto mettere al centro dell’agenda di Forza Italia. Evidentemente così non è stato. Da qui le dimissioni da coordinatore del partito, anche in aperta polemica con il sindaco Cimmino, un candidato a cui in realtà sempre mal digerito. Sicignano nel 2018 avrebbe preferito una figura come Massimo de Angelis, all’epoca il principale competitor di Cimmino nel partito.

Nessuno poi avrebbe immaginato quello che è accaduto anni dopo, con lo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni camorristiche. Anche perché Sicignano fece firmare un protocollo di legalità a tutti i candidati nel 2018, per poi scoprire dalle intercettazioni pubblicate dai giornali del sostegno del clan ad almeno un candidato forzista.

dadimar


Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Politica

La Lega incontra il commissario e si candida a guidare il centrodestra del dopo-Cimmino

Il partito di Salvini anticipa tutti e si infila a Palazzo Farnese: “Pronto un piano sicurezza per la città”

Pubblicato

il


E’ il primo partito a incontrare la commissione prefettizia. La Lega mette la prima bandierina e si candida a guidare il centrodestra del dopo-Cimmino. Questa mattina il partito di Salvini è stato ricevuto dal vice commissario Passerotti, a Palazzo Farnese. Una rappresentanza formata dal segretario cittadino Casimiro Donnarumma, la segretaria provinciale Tina Donnarumma, l’ex funzionario comunale Franco Ilardi e l’ex consigliere comunale Antonio Alfano.

“Abbiamo evidenziato alcune problematiche quali sicurezza del territorio, viabilità, piano traffico, implementazione parcheggi, turismo e decoro urbano – annuncia Casimiro Donnarumma – Abbiamo ricevuto un fattivo riscontro, a margine del confronto la Commissione ha dichiarato che sarebbe in dirittura di arrivo la presentazione, l’approvazione e l’applicazione di un piano di sicurezza della città con nuove ed innovative tecniche di video sorveglianza”.

Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending

Cambia le impostazioni per la privacy settings

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica