Politica

ELEZIONI | Nel Pd c’è spazio solo per big e capibastone, Speranza e Franceschini calati dall’alto

Nel collegio stabiese Saracino capolista alla Camera, il ministro alla cultura al Senato

Pubblicato

il

C’è spazio solo per i capibastone nelle liste del Pd. La direziona nazionale ha approvato i listini bloccati e non c’è spazio per i territori. Ad esempio, nel collegio dove è compresa anche Castellammare e l’area torrese non figura Nora Di Nocera, vicesegretaria del Pd stabiese, che il segretario regionale Boccia aveva inserito nella lista dei candidabili. A Roma, in pratica, sono stati spazzati via tutti i rappresentati del territorio e calati dall’alto i big. Come ad esempio nel collegio di Napoli (Camera) dove il ministro Speranza è capolista, davanti ai fedelissimi di Mario Casillo, vale a dire Lello Topo e Loredana Raia. Nel collegio stabiese il capolista è Marco Saracino, segretario provinciale del Pd e non poteva essere altrimenti. Dietro di lui sempre Raia e Topo. Nel collegio del Senato il capolista è un altro calato dall’alto: il ministro Dario Franceschini. Seguono Valente, Amendola e Di Fiore.

Tagliati completamente fuori gli uomini del sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, a cui potrebbe toccare l’indicazione di un candidato all’uninominale, ma in un collegio ritenuto perdente stando agli ultimi sondaggi.

Daniele Di Martino


Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trending

Exit mobile version