Seguici sui Social

Cronaca

PIMONTE | Al via i lavori per estendere la rete fognaria

Pubblicato

il

Nuovi interventi per il potenziamento del servizio fognario e depurativo e il disinquinamento del fiume Sarno. Sono stati avviati, infatti, i lavori per l’estensione della rete fognaria nel comune di Pimonte. Un’opera di cui Gori è soggetto attuatore, che  consentirà di portare a depurazione i reflui di circa 180 abitanti all’impianto di depurazione di Foce Sarno, contribuendo al superamento di alcune criticità igienico-sanitarie e al risanamento del nostro fiume. Anche questi lavori, infatti, fanno parte del progetto “Energie per il Sarno”, nato dalla sinergia tra Gori, Regione Campania ed Ente Idrico Campano e articolato in 42 interventi. Un impegno che prosegue senza sosta, anche con il coinvolgimento delle amministrazioni comunali, al fine di mettere in campo strategie condivise. Proprio in tale ottica, questa mattina, si è svolto il sopralluogo sull’area di cantiere allestita in via Gesinelle, a cui hanno partecipato l’Amministratore Delegato di Gori, Vittorio Cuciniello, il Presidente dell’Ente Idrico Campano, Luca Mascolo, e il Sindaco di Pimonte, Francesco Somma. Tra gli obiettivi del progetto Energie per il Sarno: la chiusura di 113 scarichi in ambiente, l’estensione del servizio di fognatura a 88.000 abitanti e del servizio di depurazione a 421.000 abitanti. Oltre l’impegno tecnico-operativo, Energie per il Sarno è anche un’iniziativa aperta a tutti coloro che desiderano contribuire al raggiungimento di questo significativo risultato ambientale. Amministrazioni comunali, associazioni e cittadini, per la prima volta, possono monitorare lo stato di avanzamento degli interventi attraverso il portale energieperilsarno.it: uno strumento ispirato ai valori di chiarezza, trasparenza e condivisione, attraverso cui è possibile anche visionare le mappe interattive degli scarichi in ambiente e partecipare al cambiamento con proposte e segnalazioni.


Clicca per commentare

Rispondi

Cronaca

Allerta Meteo arancione dalle ore 18, previsti forti temporali

L’avviso della protezione civile regionale. Possibili frane e fango in tutta la regione

Pubblicato

il

Pioggia-Castellammare-AllertaMeteo

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un nuovo avviso di allerta meteo.

Il Centro Funzionale, considerato il peggioramento previsto, ha valutato una criticità di livello Arancione sulle zone 1, 2,3,5 (Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana, Alto Volturno e Matese, Costiera Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Tusciano e Alto Sele), Gialla sul resto della regione.

Previsti temporali anche di forte intensità e un conseguente rischio idrogeologico con possibili frane, instabilità di versante, colate rapide di fango, caduta massi, allagamenti, esondazioni, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua.

 

La Protezione Civile della Regione Campania richiama i Sindaci alla massima attenzione, attivando i Centri operativi comunali, attuando tutte le norme previste dai piani di Protezione civile e a valutare il rischio sul territorio di propria competenza adottando le dovute misure di mitigazione del rischio e messa in sicurezza del territorio e di tutela dei cittadini.

Si ricorda che è pericoloso sostare ai piani bassi degli edifici e negli scantinati, nonché transitare nei sottopassi, nelle aree ribassate dove possono arrivare acqua e detriti poiché l’acqua potrebbe scendere dalle zone più alte, mista a fango e materiale vario anche in assenza di pioggia. In caso di necessità, salire ai piani alti dei palazzi.

Continua a leggere

Trending

StabiaNews.it di Emilio D’Averio - Supplemento Digitale OnlineMagazine.it
Testata Giornalistica Online registrata al Tribunale di Torre Annunziata (NA) con Reg. N. 01/2017
Editore e Direttore Responsabile: Emilio D'Averio - P. IVA 09784451214
PEC: daverioemilio@pec.it
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica

Cambia impostazioni per la privacy