Seguici sui Social

Attualità

La mensa solidale di Don Luigi Milano che forma giovani in cucina

Pubblicato

il

Mensa

Formazione per i giovani attraverso la mensa solidale. Una storia raccontata da Don Luigi Milano,  parroco di Maria SS. del Carmine che, a Castellammare di Stabia, guida una comunità che promuove la formazione dei giovani attraverso una mensa solidale. La struttura offre un aiuto concreto a chi versa in condizioni economiche complicate, valorizzando competenze e professionalità dei più giovani e alimentando una grande rete di solidarietà che fa dell’inclusività nei confronti dei diversamente abili un elemento imprescindibile.

Tra i volontari che hanno contribuito al progetto molti professionisti stabiesi, tra cui Maria Concetta Criscuolo, magistrato molto stimato del tribunale di Torre Annunziata.

Ma io non so come ci siamo riusciti” esclama quasi sorpreso don Luigi Milano a Giovanni Panozzo nel video “Solo insieme” che si può vedere al link https://www.youtube.com/watch?v=-QslekFSbhc.

Una storia che torna di attualità in occasione della Giornata nazionale delle offerte per il sostentamento dei sacerdoti, giunta quest’anno alla XXXVedizione, in programma oggi 17 settembre.

La Giornata è una domenica di sensibilizzazione che richiama l’attenzione sulla missione dei sacerdoti, sulla loro opera e sulle offerte che sono dedicate al loro sostentamento, facendo conoscere tanti progetti, a volte poco noti all’opinione pubblica,  che non esisterebbero senza l’impegno quotidiano di tanti sacerdoti che con dedizione li portano avanti.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.