Seguici sui Social

Ultime Notizie

Sicurezza. Salvini: “9 milioni di euro per la sicurezza nei porti di Castellammare, Napoli e Salerno”

Pubblicato

il

“Ci sono 4 milioni di euro – dice Il ministro intervistato dai colleghi de Il Mattino – per la videosorveglianza nei quartieri napoletani di Sanita’, Chiaia, San Ferdinando e nei Decumani. Altri 7 milioni sono a disposizione della videosorveglianza da impiantare nell’area archeologica di Pompei. Infine, 9 milioni per Il contrasto di attivita’ illecite nei porti di Napoli, Salerno e Castellammare. Li dovranno utilizzare Regione e Comuni, naturalmente”. “Spero che si mettano d’accordo tra loro e utilizzino al meglio, nella maniera piu’ efficace possibile”. Il procuratore nazionale antimafia, Federico Cafiero de Raho, nell’esaminare Il sistema dei gruppi criminali napoletani nel centro storico, punta Il dito anche su quella rete di controllo dei clan camorristici in strada, spesso rappresentata da spacciatori e parcheggiatori abusivi. Sotto questo riguardo Il ministro ricorda che nel decreto sicurezza e’ stato dato dato ampio spazio alla repressione del sistema dei parcheggiatori abusivi. Sono previsti anche fondi per i depositi dei motorini sequestrati, utilizzati spesso per stese e scorribande criminali. Sempre Il procuratore nazionale auspica un sistema investigativo, nei vicoli di Napoli, di maggiore presenza in strada per conoscere Il territorio. “Spero che sempre meno agenti stiano negli uffici e piu’ in strada”, ha concluso Salvini. CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Leggi Sicurezza. Salvini: “9 milioni di euro per la sicurezza nei porti di Castellammare, Napoli e Salerno” su OnlineMagazine.it.


Pubblicità

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com