Seguici sui Social

Cronaca

Promessi sposi feriti da un centauro, aperta inchiesta sull’incidente

Pubblicato

il

michele-pina-incidente

La Procura di Torre Annunziata ha aperto un’inchiesta per l’incidente avvenuto poco dopo l’una di notte di lunedì scorso. Un giovane centauro ha falciato una coppia che stava attraversando la strada nei pressi dell’ospedale di Vico Equense. I due, promessi sposi, avrebbero dovuto celebrare le nozze la prossima settimana. Ad avere la peggio è stato Michele Savastano che è ricoverato in coma farmacologico all’ospedale Cardarelli di Napoli e lotta tra la vita e la morte. La ragazza, Pina Di Nola, di Gragnano ha riportato varie fratture e la rottura del femore ed è ricoverata all’ospedale di Sorrento. E’ rimasto ferito anche il centauro, un 20enne che è attualmente indagato. Era in sella ad una moto che non avrebbe potuto portare. E’ in via di definizione la dinamica dell’incidente che è avvenuto in un attimo. I due stavano, mano nella mano, attraversando la strada. Un’auto si è fermata, il centauro no e non ha nemmeno frenato centrandoli in pieno. Il 27enne, conosciuto per il suo lavoro in un noto ristorante cittadino, era andato con la sua promessa sposa a fare una passeggiata a Vico Equense dopo aver assistito al Menti alla gara tra Juve Stabia e Imolese. Sia la città di Castellammare che Gragnano sperano che la situazione possa migliorare. L’inchiesta è in corso, sono state visionate le immagini delle telecamere di videosorveglianza. Gli inquirenti sono a lavoro per stabilire l’esatta dinamica dei fatti, il centauro risulterebbe indagato per lesioni gravi. CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Leggi anche

Per informazioni o per inviare una segnalazione Whatsapp / Telefono +39 351 309 1930 / email: stabianews.it@gmail.com

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402
Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)

NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica.