Santa Maria la Carità. Successo per il presepe vivente alla chiesa del Carmine, prossimo appuntamento 5 e 6 gennaio

presepe-chiesa-carmine

Presepe Vivente in località Chianiello di Santa Maria la Carità. La parrocchia del Carmine in via Petraro ha organizzato la rappresentazione della natività. Per due mesi, circa, i volontari della parrocchia hanno allestito le capanne per il Presepe Vivente che hanno cominciato ad accogliere i visitatori già dal 26 dicembre.
La piazza della Tammorra, le degustazioni di Salsiccia e fagioli piuttosto che zeppoline e cioccolata calda, prenderanno per la gola i visitatori che rimarranno incantati, sicuramente, dall’atmosfera che i volontari della comunità parrocchiale hanno creato. Una comunità sempre “in movimento”, che grazie alla guida di don Maurizio Molino sta atirando sempre più persone nel vortice di gioia che si genera operando nel sociale e nella vita parrochiale.
«E’ stato bellissimo» ha detto uno dei visitatori del presepe «soprattutto, visitando il presepe, abbiamo avuto di scoprire le attività della comunià e di contribuire anche economicamente alla costruzione della nuova chiesa». Infatti, durante la visita al presepe sarà possibile acquistare ai mercatini organizzati dai volontari, del quale, i proventi, andranno al fondo per la costruzione della nbuova Chiesa che sorgerà proprio nella località dov’è allestito il presepe vivente. Una nuova chiesa che avrà spazi più ampi per le attività sia pastorali che di vita comunitaria e che sarà completata entro 2 anni. I prossimi appuntamenti per entrare nella tradizione e visitare il presepe, ad ingresso gratuito e con disponibilità di parcheggio, saranno il 5 e 6 gennaio. Appuntament quindi al 5 gennaio, in via Petraro in località Chianiello con il Presepe Vivente della parrocchia del Carmine di don Maurizio Molino.