Seguici sui Social

Politica

Balneabilità, completato il primo collettore. Longbardi: “Traguardo storico”

Pubblicato

in



Il Consigliere regionale della Campania Alfonso Longobardi (Gruppo De Luca Presidente), commentando gli ultimi interventi contro il disinquinamento del fiume Sarno illustrati dal Presidente De Luca, ha rilasciato la seguente dichiarazione:
“Oggi si completa un percorso di grande rilevanza per il territorio e l’ambiente.
Il collettore Sub 1 è ultimato e raggiungiamo con il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, un traguardo storico. Gli interventi non si improvvisano ma si programmano e da 4 anni seguo personalmente quest ‘opera che era rimasta bloccata per lungo tempo e che siamo riusciti a far ripartire e ultimare. Con numerosi sopralluoghi che ho effettuato, oltre agli incontri con gli enti preposti e la sinergia istituzionale attuata, con il Presidente De Luca siamo riusciti a far ripartire il cantiere e terminare una infrastruttura indispensabile. Citta’ come Pompei e Santa Maria La Carità potranno adesso collegare le proprie reti fognarie al collettore e verranno eliminati gli scarichi reflui in ambiente.
Manteniamo un impegno assunto con i Cittadini, i comitati civici , le associazioni del territorio. Il collettore Sub 1 é fondamentale per difendere l’ambiente ed è un’opera cruciale per il disinquinamento del fiume Sarno, che come tutti sanno è da sempre al centro di scarichi illeciti e sversamenti impropri.
In 5 anni di governo della Regione Campania abbiamo dato risposte fattive e abbiamo completato opere e infrastrutture attese da sempre. Con la politica del fare siamo al fianco dei cittadini per continuare a raggiungere risultati concreti per il territorio e l’ambiente”.

Continua a leggere
Pubblicità

Politica

Piano di mobilità, Scafarto sotto “esame”. Così l’assessore si gioca la riconferma

Pubblicato

in

Scafarto in un mese si gioca la riconferma. E’ questa la sensazione che traspare da Palazzo Farnese. Il futuro in giunta dell’assessore alla viabilità dipende tutto dalla buona riuscita del piano di mobilità, che molto probabilmente sarà rinviato alla prossima settimana. La motivazione ufficiale è “considerate le condizioni meteo avverse”, ma in realtà la protesta dei commercianti ha contribuito non poco sulla decisione di far slittare l’inizio della maxi-Ztl nel centro cittadino. Un rinvio che difficilmente sarà digerito da una parte della maggioranza di centrodestra e allora sotto accusa finirà proprio Scafarto, uno degli assessori che potrebbe essere defenestrato nell’ambito dell’imminente rimpasto di giunta. Del resto, solo con la buona riuscita del piano di mobilità riuscirebbe a strappare la riconferma.
Non è un caso che nei video di promozione del nuovo piano traffico, ad apparire è soltanto l’assessore. Il sindaco ha completamente delegato l’organizzazione a Gianpaolo Scafarto, proprio per avere una via d’uscita e quindi la revoca, nel caso in cui il Pum non dovesse portare i risultati sperati.

di Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending