Seguici sui Social



Cronaca

Barca partita da Castellammare rischia di affondare a Capri: salvataggio della Guardia Costiera

Pubblicato

il

PUBBLICITA


Salvati dalla Capitaneria di Porto cinque persone a bordo ad una barca partita da Castellammare di Stabia

Un’ imbarcazione di sei metri, con cinque persone a bordo partita dal porto di Castellammare di Stabia ha rischiato il naufragio al largo di Capri, nel tratto di mare vicino ai Faraglioni. Per motivi ancora da accertare improvvisamente il natante ha iniziato a imbarcare acqua. Dallo stabilimento balneare “La Fontelina” che affaccia su quello specchio di mare sono intervenuti alcuni dipendenti che hanno prestato i primi soccorsi ed hanno avvertito la Guardia Costiera di Capri. La motovedetta CP 858 è intervenuta sul posto ed ha effettuato il trasbordo degli occupanti dell’ imbarcazione- Gli uomini della Capitaneria di Porto hanno ancorato ad una boa l’ imbarcazione, che stava colando a picco, per recuperare il motore ed i serbatoi di carburante per evitare l’ inquinamento dello specchio d’acqua. I cinque diportisti sono in stato di choc anche se. non hanno riportato danni fisici. La Capitaneria ha avviato gli accertamenti sulle cause dell’ incidente..


Cronaca

Maltempo, domenica di allerta meteo in Campania

Pubblicato

il

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un nuovo avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di livello giallo valevole a partire dalle 6 di domani mattina, domenica 24 gennaio, e valido fino alle 23.59 di domani. L’allerta riguarda l’intero territorio regionale.Si prevedono “precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio e temporale, venti forti con possibili raffiche, temporaneamente anche molto forti, mare agitato o molto agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte ai venti su tutto il litorale”. La Protezione civile della CAMPANIA raccomanda alle autorità competenti “di porre in essere tutte le misure atte a prevenire, mitigare e contrastare i fenomeni previsti sia in odine al rischio idrogeologico che in ordine ai venti forti o molto forti e al moto ondoso che potrebbe determinare mareggiate, anche in linea con i Piani comunali di protezione civile”. Si segnala infine “la necessità di attivare il monitoraggio del verde pubblico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del mare”.

Continua a leggere