Seguici sui Social

Politica

Castellammare capitale della cultura, scatta l’ironia social: “Da ridere”

Pubblicato

in



“Castellammare capitale della cultura”. La candidatura voluta dal sindaco Cimmino diventa un caso. Dopo l’annuncio e la presentazione del comitato promotore, composto da diversi luminari stabiesi e napoletani, non mancano le polemiche. Innanzitutto si è diffusa l’ironia social sulla candidatura: “E’ da ridere” è il commento di molti cittadini su Facebook.

Sul piano politico è Andrea Di Martino a tirare le orecchie al sindaco Cimmino: “Mi sono schierato fin dal primo momento a favore della candidatura di Castellammare a Capitale della cultura. Oggi apprendo che hai costituito un comitato a sostegno di questo challenge. Non sapevo di questo comitato, dove ritrovo tanti amici, stabiesi e non stabiesi, c’è addirittura l’ex presidente del consiglio comunale di Napoli. Questi componenti hanno una caratteristica, sono tutti maschietti. Tranne la professoressa Maria Felicia De Laurentiis eminente astrofisica, Acerrana. Ora mi sarò distratto, si tratterà evidentemente di partecipare alla capitale della cultura maschile, per aver deciso di non inserire nessuna donna del nutrito mondo femminile della cultura Stabiese. Oppure sei caduto in una grave dimenticanza, che se solo avessi avuto l’accortezza di consultare il consiglio, per una scelta così delicata, avremmo evitato questa figura certamente non edificante. Sei in tempo ancora per correggere e non partire col piede sbagliato”.

Continua a leggere
Pubblicità

Politica

In Forza Italia volano gli stracci, Martusciello batte Cesaro. Patriarca in consiglio regionale

Pubblicato

in

di Daniele Di Martino

Fulvio Martusciello vince il duello con Luigi Cesaro. La più votata è Annarita Patriarca, l’ex sindaco di Gragnano che l’eurodeputato azzurro ha voluto fortemente in lista nonostante il fuoco amico dell’ex presidente della Provincia. Soltanto la Patriarca, al momento, sembra sicura di un posto in consiglio regionale, risultando prima in lista con oltre 11mila preferenze. Ottimo affermazione per Franco Cascone (10mila preferenze), impegnato in un testa a testa nella notte proprio contro la Patriarca. Alla fine l’ha spuntata la figlia d’arte dello storico senatore della Dc, mentre Cascone spera in un secondo seggio per poter entrare in consiglio regionale.
E’ un flop per la candidata di Cesaro, DiScala, arrivata solamente terza nella lista di Forza Italia, nonostante le ottime affermazioni nei comuni di Ischia (dove risiede) e proprio a Castellammare, dove il sindaco Gaetano Cimmino si è battuto per farla attestare a 600 preferenze, a discapito della candidata del territorio Annarita Patriarca.

Continua a leggere

Politica

Elefante esalta il Pd e prova la spallata: “Siamo noi l’anti-Cimmino, la città l’ha bocciato”

Pubblicato

in

di Daniele Di Martino

“Adesso siamo ufficialmente gli anti-Cimmino. La città ha bocciato la gestione amministrativa del centrodestra”. Parola di Roberto Elefante, presidente dell’assemblea Pd di Castellammare. I dem sono il primo partito con il 22% e l’ex consigliere comunale si gode il momento di gloria e dà la spallata al sindaco di Forza Italia: “Il risultato deludente del centrodestra in città è sotto gli occhi di tutti, una catastrofe. Questo significa che sono inadatti a governare e a gestire la città. Sabato parte il nuovo piano traffico, ho tantissimi dubbi e timori per i commercianti. Spero solo nel buon senso di quest’amministrazione”.
Roberto Elefante, poi, esalta il nuovo corso del Pd: “C’è stata una sana competizione, pur essendoci posizioni diverse. E’ stato un risultato esaltante. Adesso, con un nuovo gruppo dirigente, continueremo ad aprirci alla città, alle energie migliori. Soprattutto bisogna lavorare a un centrosinistra compatto, perché i risultati di questa tornata elettorale ci dicono che solo uniti possiamo essere l’alternativa alle amministrazioni di centrodestra”.

Continua a leggere

Trending

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?