Seguici sui Social



Politica

Coronavirus, De Luca: “Uso di mascherina o decisioni drastiche, preoccupato da pericoloso rilassamento”

Pubblicato

il

PUBBLICITA


Intervento social del Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca

Si dice preoccupato il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca per la gestione della fase due dell’emergenza sanitaria relativa al Coronavirus. “Dobbiamo – ha detto De Luca – registrare un clima di pericoloso rilassamento generale. Dobbiamo essere preoccupati e dire, con sincerità, ai nostri concittadini che se prosegue il clima di rilassamento, di distrazione, di sottovalutazione, rischiamo di farci male. Rischiamo di pregiudicare risultati acquisiti in mesi di sacrificio e di entrare in una fase delicata, tanto più delicata perchè si avvicina l’apertura dell’anno scolastico e dovremmo preoccuparci di mandare a scuola i nostri ragazzi in una condizione di tranquillità”. De Luca ha anche fatto sapere che in giornata ci sarà una riunione con la task force regionale per fare un punto della situazione e valutare l’adozione di altri provvedimenti. “Siccome il sistema dei controlli in Italia non è modello di efficienza, e’ evidente che unica arma di protezione e’ rappresentata da comportamenti responsabili. Abbiamo registrato casi, al di la’ di quelli di importazione, che hanno segnalato comportamenti irresponsabili: gente che andava alle feste, si raggruppavano in comitive senza mascherine, abbiamo il fenomeno della movida senza mascherina. Così andiamo a sbattere. Noi verificheremo con task force se e’ necessario prendere altri provvedimenti. Oggi è necessario fare ancora piccoli sacrifici o in poche settimane ne dovremo fare di grandi”.


Politica

Allarme furti e rapine, Fratelli d’Italia alza la voce: “Subito le telecamere”

Pubblicato

il

furto-negozio-castellammare

«L’allarme criminalità deve diventare un tema centrale dell’azione amministrativa. Da giorni assistiamo a continui raid tra furti e rapine ai danni di attività commerciali già in ginocchio per via della pandemia. A Palazzo Farnese serve un osservatorio costante e un comitato interforze permanente per combattere i fenomeni delittuosi che stanno causando danni enormi all’economia stabiese». E’ quanto sostiene Fratelli d’Italia, attraverso il commissario cittadino Michele Aprea ed il capogruppo Ernesto Sica.
«I raid di questi giorni hanno interessato supermercati, ma in genere anche negozi di vicinato di generi alimentari – proseguono Michele Aprea e Ernesto Sica – Non è escluso che proprio la crisi economica che ha interessato le famiglie stabiesi, provati dalla crisi pandemica ed abbandonati a se stessi dal governo Conte, induca a gesti del genere. La criminalità e la crisi sono due facce della stessa medaglia. Per questo chiediamo al sindaco Gaetano Cimmino e alla maggioranza di mettere sul piatto della discussione i fatti di micro-criminalità che stanno incalzando. Senza dimenticare della necessità impellente di installare telecamere di videosorveglianza. Fratelli d’Italia ha più volte chiesto tempi celeri e certi per dotare la città di un sistema all’avanguardia. Ora non c’è più tempo da perdere».

Continua a leggere