Seguici sui Social



Ultime Notizie

Disperso sul Faito: escursionista ritrovato in città sano e salvo

Pubblicato

il

PUBBLICITA


Il soccorso alpino e speleologico della Campania è stato impegnato da ieri nella ricerca di un disperso in penisola sorrentina. Si trattava di un giovane di origine ceca, che un paio di giorni fa aveva telefonato ad un’amica pugliese dichiarando di essere ferito, di vedere il golfo di sorrento ma di non sapere bene in quale punto fosse. La ragazza ha presentato denuncia ai carabinieri di Vieste (FG) che hanno inoltrato l’allarme ai carabinieri di amalfi, sorrento e vico equense e da qui al corpo nazionale soccorso alpino e speleologico (CNSAS). I tecnici soccorso alpino e speleologico, hanno iniziato le ricerche del giovane, nella giornata di sabato 22 e, insieme alle squadre provenienti da Lazio e Umbria, hanno continuato nella giornata di domenica 23, partendo dal segnale della cella telefonica agganciata durante l’ultima telefonata (da quel momento in poi, il cellulare risultava sempre irraggiungibile). Le squadre hanno perlustrato alcune zone del monte Faito, del Monte San Michele, croce della conicchia e Monte cerasuolo, senza esito. Intorno alle 12.00 la notizia dei cc di napoli che il ragazzo si trovava in città sano e salvo.
Le operazioni sono quindi state dichiarate concluse e le squadre sono rientrate.

In supporto alle squadre del CNSAS, erano presenti le associazioni, Volontari del Faito e ProNatura, mentre era in preallarme un equipaggio del 6° Reparto Volo della Polizia di stato.
La gestione di interventi simili richiede organizzazione e sinergia tra tutti gli enti coinvolti, tra cui il Parco Regionale dei Monti Lattari. Il CNSAS attua queste misure durante le consuete esercitazioni che periodicamente vengono effettuate.


Politica

Cimmino, il sindaco di Forza Italia che elogia il PCI: È stato un grande partito

Pubblicato

il

Una grande storia. Una grande tradizione. Insomma, il Partito Comunista è stato un grande partito. Parole che, a sentirle da un sindaco di Forza Italia con un passato da segretario Pd, hanno una valenza maggiore. E magari suscitano anche qualche critica dei partiti di centrodestra.
Gaetano Cimmino ha comunque voluto ricordare la nascita, nel giorno del centenario, del Pci. E qualche buontempone non ha perso tempo ad immortalarlo al fianco della bandiera rossa con falce e martello.

Un intervento inusuale o quantomeno inaspettato:“Il Partito Comunista è l’espressione di una storia politica che ha segnato le tappe del percorso democratico e sociale dell’Italia e della nostra città – dice il sindaco Cimmino – Nel centenario della sua nascita, ci tengo a ricordare quel dibattito politico tra i partiti che ha animato le piazze, che è entrato nelle case dei cittadini, che ha ispirato le istituzioni democratiche, al di là delle divergenze ideologiche. Un dibattito tenuto vivo dal Partito Comunista a Castellammare nella storica sede di corso Vittorio Emanuele, fucina di politici e intellettuali.

Rinnovare e conservare la memoria e il ricordo assume una maggiore valenza in questa fase storica in cui la crisi dei partiti ha lasciato sempre più spazio ai personalismi. Ed oggi, più che mai, abbiamo il compito di adoperarci per fare in modo che i partiti tornino ad appropriarsi del proprio ruolo e a dialogare in modo costruttivo con i cittadini, per ricostruire il rapporto tra il popolo e le istituzioni”.

Daniele Di Martino

Continua a leggere