Seguici sui Social

Politica

Elezioni, Nappi (M5S): ” Zero trasparenza sulle nomine degli scrutatori “

Pubblicato

in

Francesco-Nappi


L’intervento del consigliere comunale Francesco Nappi sulla nomina degli scrutatori per le prossime elezioni regionali 

Castellammare di Stabia. “Ad oggi è rappresentato nella commissione solo il centro destra, le altre forze politiche, la minoranza, non è rappresentata. È questa la democrazia?”. A dirlo è il consigliere comunale M5S Francesco Nappi che interviene sulla questione relativa al sorteggio e alla nomina degli scrutatori che avverrà la settimana prossima in vista delle elezioni regionali.  “Ad ogni tornata elettorale la nomina degli scrutatori accende i riflettori su una questione delicata – scrive Nappi –  La norma è chiara vanno scelti, ma la trasparenza, quella è un’altra cosa. Ad oggi è rappresentato nella commissione solo il centro destra, le altre forze politiche, la minoranza, non è rappresentata. È questa la democrazia? I giochetti strategici servono a poco, non aderire alla maggioranza ma essere nel centrodestra non cambia la sostanza. Ho sempre sostenuto il metodo dell’estrazione a sorte, continuo a farlo. La coerenza prima di tutto, quella che ad alcuni manca ed è già mancata. Non metterò me mani in questa marmellata, lascio a chi già le ha messe di continuare a farlo ed eventualmente di non rimetterle”.

Politica

Caos traffico, l’opposizione prende le firme: consiglio comunale aperto ai commercianti

Pubblicato

in

Di Martino

Un consiglio comunale aperto ai commercianti. L’opposizione prende le firme per portare l’amministrazione Cimmino sul banco degli impuntati e metterla a confronto con i cittadini. L’annuncio diffuso dalla nota di Andrea Di Martino, Eutalia Esposito, Francesco Nappi, Laura Cuomo e Giovanni Nastelli: “La citta è piombata nel caos. Il nuovo Piano della mobilità si sta attuando attraverso veri e propri blitz, incertezze, approssimazioni e polemiche, per non dire “col favore delle tenebre”. Un piano che dovrebbe essere condiviso e partecipato, sta diventando un guazzabuglio. Provocando anche tensione e crisi nello stesso corpo di Polizia Municipale. Non è la strada giusta questa. Un piano di questa portata va applicato ascoltando la città, le categorie, le associazioni i sindacati. Va concordato e partecipato. Non può divenire un braccio di ferro, o peggio, campagna elettorale, attraverso improvvisi e furbetti blitz, tipo quello con cui si è chiusa piazza Giovanni XXIII”.
Da qui la decisione dell’opposizione: “È per queste ragioni che stiamo procedendo ad una raccolta delle firme necessarie per portare la discussione in un consiglio comunale, dove gli stakeholder (rappresentanze cittadine) possano intervenire e contribuire.
Facciamo appello a tutti i consiglieri comunali affinché firmino la richiesta di convocazione e si schierino dalla parte dei cittadini.
Il testo è a disposizione di tutti per modifiche o integrazioni. Intendiamo raggiungere le firme necessarie secondo lo statuto velocemente, ci auguriamo che sia la proposta di tutti, specie dei consiglieri comunali che vogliono correggere quanto in questi giorni l’amministrazione sta attuando, senza un minimo di programmazione e condivisione. Il Piano urbanistico della mobilita urbana deve essere discusso in un consiglio comunale aperto”.

Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending