Seguici sui Social

Calcio

I tifosi della Juve Stabia sono stanchi di aspettare

Pubblicato

in

tifosi


Ogni giorno i tifosi della Juve Stabia attendono notizie da parte della società sul futuro: dal mercato al ritiro precampionato, fino ai rimborsi degli abbonamenti, tutto tace.

I tifosi della Juve Stabia sono stanchi di aspettare. L’inizio del calciomercato è sempre più vicino. Mancano ormai solo pochi giorni e le trattative potranno ufficialmente partire. A Castellammare, però, tutto tace. Di allestire una rosa non se ne parla proprio e a proposito di rosa, sapete quanti calciatori conta la formazione gialloblu’?: 13 giocatori di cui Russo, Troest, Allievi, Mezavilla, Vitiello, Izco e Melara con il contratto in scadenza tra pochissimi giorni. A questi calciatori scadrà il contratto il 31 agosto e non si sa ancora se gli verrà prolungato o tanti saluti anche per loro. Dunque, se questi sette atleti non firmeranno il rinnovo, mister Padalino avrà a disposizione 6 giocatori, ovvero coloro che hanno ancora un contratto per uno o più anni. Si tratta di Tonucci, Addae, Fazio, Mastalli, Lia e Forte. Tonucci, Addae e Forte quasi certamente lasceranno per ritornare probabilmente in B.

Una sitauzione tragicomica. Ancor peggio della situazione post lockdown. Zero programmazione, nessun cenno da parte dei piani alti della società. Ma questo lo stiamo sottolineando ormai da due settimane. I giorni passano e la Juve Stabia, al momento, non potrebbe disputare nemmeno il torneo di calciotto della domenica. E ai tifosi queste cose fanno davvero molto male. Loro, infatti, sono primi a informarsi e a chiedere spiegazioni ogni giorno. Lo fanno perché trascinati da un amore incredibile verso la maglia e quei due colori. Un amore, almeno negli ultimi sei mesi, non corrisposto da parte della società.

Mancano davvero poche settimane al primo fischio d’inizio della nuova stagione. Oltre ai problemi (grossi) legati alla rosa, ce ne è un altro, decisamente importante: la programmazione del ritiro e della preparazione atletica. Da tantissimi giorni trapelano pochissime notizie dalla società. I tifosi non pretondono di conoscere in anticipo il nome del prossimo attaccante o del nuovo portiere, semplicemente chiarezza e trasparenza per affrontare al meglio il prossimo futuro.

Chiarezza e trasparenza che sono mancate anche per quanto riguarda un altro, l’ennesimo argomento: il rimborso abbonamenti. Il tifoso storico, quello che spenderebbe qualsiasi cifra per la Juve Stabia, non rivuole certamente i soldi spesi l’anno scorso, ma vorrebbe sicuramente qualche notizia per gli abbonamenti per il prossimo campionato. Ci sarà uno sconto? Ci sarà il rimborso? Nulla, non si sa praticamente nulla. Piccola parentesi legata a quest’argomento: il Perugia, retrocesso insieme alle Vespe, ha rimborsato i tifosi abbonati subito dopo la retrocessione. Ovviamente questo è l’ultimo dei problemi per la piazza gialloblu’. La preoccupazione per questa situazione viene prima di un rimborso di poche centinaia di euro.

Di problemi, sicuramente, ne avrà tantissimi il neo direttore Ghinassi. Perché ritornando al discorso rosa, l’ex dirigente dell’Imolese, al netto delle cessioni, dei mancati rinnovi e dei prestiti terminati, dovrà acquistare la belllezza di 17/18 giocatori. Con quale budget? Se quello messo a disposizione per la campagna acquisti dello scorso anno non superava il milione di euro, il budget per questo mercato sarà ancor più esiguo. Verranno acquistati in prestito tantissimi giovani e diversi svincolati per completare la rosa. Ma se questi acquisti verranno effettuati senza un criterio logico, il rischio di mettere in grossissima difficoltà mister Padalino è elevato. Ricordate quando presentammo il nuovo mister? L’ex allenatore del Foggia ha fatto bene solo quando ha avuto a disposizione dei giocatori super funzionali al suo progetto tecnico. Quando, invece, non ha potuto schierare una formazione degna del suo 4-3-3 è andato incontro a pessime figure, esoneri o dimessioni. Speriamo di sbagliarci e di non avere ragione come quando predicemmo un ritorno in campo difficile dopo la lite tra i due presidenti.

Calcio

Parola ai fratelli Langella: domani partirà ufficialmente la nuova era della Juve Stabia

Pubblicato

in

fratelli langella

Domani partirà ufficialmente il nuovo corso della Juve Stabia targato fratelli Langella. La curiosità è tantissima

Dopo mesi e mesi di proteste, di preoccupazioni, di richieste da parte dei tifosi di chiarezza e trasparenza, finalmente il grande giorno è arrivato. Qualche ora fa è arrivata una comunicazione importante da parte della società Juve Stabia: domani Andrea e Giuseppe Langella parleranno finalmente alla piazza. “Si comunica che domani, sabato 26 settembre, alle ore 11:30, presso la sala stampa dello Stadio Romeo Menti, si terrà la conferenza stampa del presidente Andrea Langella e del socio Giuseppe Langella“. Questa la breve ma veramente importante nota societaria.

Sono passati tantissimi giorni dall’ultima volta che uno dei vertici societari parlasse, ma come afferma un famoso proverbio italiano “meglio tardi che mai”. Questa conferenza stampa, se condotta bene, potrebbe davvero essere l’evento più importante dell’ultimo periodo. Più delle cessioni eccellenti e degli acquisti che tardano ad arrivare. Dopo l’addio di Franco Manniello, gli stabiesi hanno bisogno di solidità e fiducia. Solo guardando negli occhi la nuova proprietà, ascoltando le loro prime parole, questa fiducia potrà esistere. E magari il sig. Andrea Langella spenderà due parole per la retrocessione che ancora brucia sotto il Faito.

Domani i due fratelli parleranno alla vigilia di campionato. Lo sciopero dei calciatori, pare essere saltato o quantomeno rinviato. Domenica la Juve Stabia e tutte le altre società scenderanno in campo per iniziare la Serie C. La mediazione di Gabriele Gravina ha funzionato: il presidente Figc ha messo d’accordo Aic e Lega Pro, le liste passano da 22 a 24 più un 2001. Una serie di notizie, queste, tutte fondamentali per i tifosi gialloblu’. Curiosi di conoscere quali saranno gli obiettivi di quest’anno e di conoscere i nuovi innesti, domani e dopodomani per loro saranno due giornate importanti: dichiarazioni dei fratelli Langella e inizio della stagione 2020/2021. Tutto in 48 ore, ore da vivere con trepidazione e con un pizzico di nostalgia ai tempi andati.

Continua a leggere

Trending