Seguici sui Social

Politica

Sica, Nappi e Di Martino i consiglieri più presenti a Palazzo Farnese. De Angelis ancora ultimo. Ecco quanto guadagnano

Pubblicato

in



Il podio dei consiglieri comunali nel primo semestre di attività del 2020

Castellammare di Stabia. Ernesto Sica, Francesco Nappi e Andrea Di Martino. E’ il podio dei consiglieri più presenti da gennaio a giugno 2020. Assidue presenze anche da parte della consigliera Annamaria De Simone e del presidente della commissione bilancio Salvatore Gentile. Assenze giustificate, invece, per gli operatori sanitari, Iovino e Esposito, impegnati in questi mesi nella lotta al Covid presso l’ospedale San Leonardo. Una sola presenza ancora una volta per Massimo de Angelis.
Ecco nel dettaglio quanto guadagnano i consiglieri comunali di Castellammare.

CONSIGLIERI – PRESENZE –  IMPORTO
Cimmino Antonio – 14 – 480,76
Cuomo Laura – 14 – 480,76
D’Apice Emanuele –  22 –  755,76
De Angelis Massimo – 1 –  34,34
De Filippo Nicola –  22 – 755,76
De Simone Annamaria – 39 – 1339,26
Di Gennaro Sabrina  -17 – 583,78
Di Maio Barbara – 22 – 755,76
Di Martino Andrea – 44 –  1510,96
Donnarumma Tina – 7 – 240,38
Esposito Eutalia – 4-  137,36
Esposito Rosa – 11 – 377,74
Federico Antonio – 22 – 755,76
Gentile Salvatore – 39 –  1339,26
Iovino Francesco – 13 –  446,42
Maresca Vincenza – 46-  1579,64
Morlino Giulio – 15 –  515,10
Nappi Francesco – 46 – 1579,64
Nastelli Giovanni – 36 –  1236,24
Santaniello Enrico – 13 – 446,42
Scala Antonio – 17 –  583,78
Sica Ernesto – 47 – 1613,98
Tito Catello – 18 – 618,12

Politica

Piano di mobilità, Scafarto sotto “esame”. Così l’assessore si gioca la riconferma

Pubblicato

in

Scafarto in un mese si gioca la riconferma. E’ questa la sensazione che traspare da Palazzo Farnese. Il futuro in giunta dell’assessore alla viabilità dipende tutto dalla buona riuscita del piano di mobilità, che molto probabilmente sarà rinviato alla prossima settimana. La motivazione ufficiale è “considerate le condizioni meteo avverse”, ma in realtà la protesta dei commercianti ha contribuito non poco sulla decisione di far slittare l’inizio della maxi-Ztl nel centro cittadino. Un rinvio che difficilmente sarà digerito da una parte della maggioranza di centrodestra e allora sotto accusa finirà proprio Scafarto, uno degli assessori che potrebbe essere defenestrato nell’ambito dell’imminente rimpasto di giunta. Del resto, solo con la buona riuscita del piano di mobilità riuscirebbe a strappare la riconferma.
Non è un caso che nei video di promozione del nuovo piano traffico, ad apparire è soltanto l’assessore. Il sindaco ha completamente delegato l’organizzazione a Gianpaolo Scafarto, proprio per avere una via d’uscita e quindi la revoca, nel caso in cui il Pum non dovesse portare i risultati sperati.

di Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending