Seguici sui Social

Cronaca

Spiaggia di Marina di Stabia invasa dai rifiuti

Pubblicato

in



La spiaggia libera di Marina di Stabia ridotta a discarica a cielo aperto 

Castellammare di Stabia. Cumuli di rifiuti, sia urbani che speciali, nella spiaggia libera di Marina di Stabia trasformata in una discarica a cielo aperto. A pubblicare le immagini della vergogna è stato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli.
“La pulizia ed il decoro delle spiagge pubbliche  sul territorio campano – scrive l’esponente dei Verdi – è una problematica sin troppo ricorrente. Ad essere sotto i riflettori stavolta è la spiaggia libera adiacente a Marina di Stabia. Le spiagge pubbliche, sempre meno numerose, devono essere tutelate, lasciare che vengano ridotte a discariche non è tollerabile. Abbiamo segnalato alle autorità portuali questa situazione e chiediamo a chi ne è in dovere, chiunque esso sia, di provvedere ad intervenire con continui e programmi interventi di pulizia e manutenzione. Vigileremo che ciò accada. ”- ha proseguito il Consigliere Borrelli.

Cronaca

Maltempo al Sud, allerta meteo in Campania per pioggia

Pubblicato

in

Il maltempo si sposta al Sud, allerta meteo in Campania

La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo per piogge e temporali con criticità idrogeologica di colore arancione valevole a partire dalle 6 di domani mattina e fino alle 6 di sabato mattina sull’intero territorio regionale, ad esclusione della zona 4 (Alta Irpinia e Sannio) dove il livello di allerta è di colore giallo.La Protezione civile della Regione Campania evidenzia che “si tratta della prima allerta meteo di colore arancione che segue i mesi estivi e che occorre tener conto anche dei danni connessi e conseguenti agli incendi boschivi”. La Protezione civile regionale invita dunque le autorità competenti “a prestare la massima attenzione alle aree interessate dagli incendi e non ancora bonificate” e a “garantire i controllo e la corretta tenuta delle opere di drenaggio urbano e/o smaltimento delle acque verificando che siano in idoneo stato di pulizia e sgombre da materiale ostacolante il deflusso delle acque. Stessa attenzione va posta alle caditoie, cunette, tombini. Si raccomanda dunque agli enti competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi in ordine ai fenomeni connessi al dissesto idrogeologico nonché alla verifica della corretta tenuta delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso”, conclude la nota della Protezione civile della Camapania.

Continua a leggere

Trending