Seguici sui Social

Cronaca

Castellammare. Il parco giochi in Villa Comunale cade a pezzi

Pubblicato

in



Inaugurato meno di due anni fa si iniziano a vedere i primi segni di cedimento

Castellammare di Stabia. Il parco giochi pubblico per i bambini in villa comunale cade a pezzi. Sembra non trovare pace il Lungomare Stabiese dopo la notizia del tavolato della passeggiata danneggiato questa volta tocca alle giostrine per i più piccole. Il parco giochi, inaugurato meno di due anni fa, inizia a mostrare i primi segni di cedimento. In due anni diversi gli interventi di manutenzione e di ripristino della pavimentazione in gomma  erosa e sostituzione di componenti delle giostre danneggiati.  A pubblicare le immagini dello stato in ci versano i giochi è stata la pagina Facebook SOS – Stabia. In alcune aree la pavimentazione in gomma è praticamente saltata e mancano dei pezzi alle giostre che potrebbero non far giocare in sicurezza i più piccoli.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Coronavirus, 195 nuovi casi positivi in Campania

Pubblicato

in

La situazione di oggi in Campania

L’Unità di Crisi Regionale della Regione Campania  ha reso noto che nella giornata di oggi sono 195 i nuovi positivi su 6.027 tamponi. Il totale è di 11.102 positivi su 559.258 tamponi. Non si registrano nuovi decessi e il numero resta fermo a 457. I guariti del giorno sono 105 per un totale di 5.488.

L’ordinanza di De Luca.  In Campania scatta da oggi l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto. A conclusione della riunione dell’Unità di Crisi, il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, ha firmato l’ordinanza che contiene ulteriori misure per la prevenzione e la sicurezza. Su tutto il territorio regionale, con decorrenza dal 24 settembre 2020 e fino al 4 ottobre 2020, “fatta salva l’adozione di ulteriori provvedimenti in conseguenza della rilevazione quotidiana dei dati epidemiologici della regione”, viene disposto l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto. “Occorre – ha dichiarato De Luca – ripristinare immediatamente comportamenti responsabili, a maggior ragione con l’apertura delle scuole. Se vogliamo evitare chiusure generalizzate è necessario il massimo rigore”.

Continua a leggere

Trending