Seguici sui Social

Politica

Elezioni, i candidati Enza Libero e Giuseppe Ifigenia incontrano i cittadini

Pubblicato

in



Due stabiesi candidati a sostegno del Governatore De Luca nella compagine Democratici e Progressisti

Castellammare di Stabia. Primo appuntamento pubblico in città per i due candidati di Democratici e Progressisti , Enza Libero e Giuseppe Ifigenia. I due stabiesi sono tra i candidati della formazione di sinistra a sostegno del presidente uscente, Vincenzo De Luca, che concorreranno per uno scranno in Consiglio Regionale. Portare la sinistra in Consiglio Regionale e le istanze del territorio in cui vivono è l’impegno assunto dai due candidati stabiesi  ”Le elezioni regionali rappresentano un’occasione per rimettere al centro dell’agenda politica quei temi che per troppo tempo sono passati in secondo piano: questione meridionale, tutela del lavoro, dell’ambiente e dei beni comuni, affiancati da un’imprescindibile attenzione allo sviluppo e alla valorizzazione culturale”. L’ appuntamento è per lunedì 7 settembre alle ore 19.00 al ristorante The Fantasy in Via Napoli 350 a Castellammare di Stabia (un ampio locale dove sarà assicurato il dovuto distanziamento nel rispetto delle norme anti-covid) per condividere con la città le proposte dei Democratici e Progressisti. All ‘incontro oltre ai due candidati parteciperanno :Salvatore Vozza dei Democratici e Progressisti della Campania e Arturo Scotto coordinatore nazionale di Articolo 1.

Politica

Caos traffico, l’opposizione prende le firme: consiglio comunale aperto ai commercianti

Pubblicato

in

Di Martino

Un consiglio comunale aperto ai commercianti. L’opposizione prende le firme per portare l’amministrazione Cimmino sul banco degli impuntati e metterla a confronto con i cittadini. L’annuncio diffuso dalla nota di Andrea Di Martino, Eutalia Esposito, Francesco Nappi, Laura Cuomo e Giovanni Nastelli: “La citta è piombata nel caos. Il nuovo Piano della mobilità si sta attuando attraverso veri e propri blitz, incertezze, approssimazioni e polemiche, per non dire “col favore delle tenebre”. Un piano che dovrebbe essere condiviso e partecipato, sta diventando un guazzabuglio. Provocando anche tensione e crisi nello stesso corpo di Polizia Municipale. Non è la strada giusta questa. Un piano di questa portata va applicato ascoltando la città, le categorie, le associazioni i sindacati. Va concordato e partecipato. Non può divenire un braccio di ferro, o peggio, campagna elettorale, attraverso improvvisi e furbetti blitz, tipo quello con cui si è chiusa piazza Giovanni XXIII”.
Da qui la decisione dell’opposizione: “È per queste ragioni che stiamo procedendo ad una raccolta delle firme necessarie per portare la discussione in un consiglio comunale, dove gli stakeholder (rappresentanze cittadine) possano intervenire e contribuire.
Facciamo appello a tutti i consiglieri comunali affinché firmino la richiesta di convocazione e si schierino dalla parte dei cittadini.
Il testo è a disposizione di tutti per modifiche o integrazioni. Intendiamo raggiungere le firme necessarie secondo lo statuto velocemente, ci auguriamo che sia la proposta di tutti, specie dei consiglieri comunali che vogliono correggere quanto in questi giorni l’amministrazione sta attuando, senza un minimo di programmazione e condivisione. Il Piano urbanistico della mobilita urbana deve essere discusso in un consiglio comunale aperto”.

Daniele Di Martino

Continua a leggere

Trending