Seguici sui Social

Politica

Iniziato tra applausi e contestazioni, il tour di Salvini nell’area stabiese con Tina Donnarumma

Pubblicato

in



Il leader della Lega ha fatto visita agli Scavi di Pompei per poi spostarsi nell’area stabiese

Castellammare di Stabia/Pompei. Accompagnato dalla candidata Leghista Tina Donnarumma il leader del Carroccio ha iniziato il suo tour nell’area stabiese. Prima tappa gli Scavi di Pompei per poi spostarsi a Castellammare e comuni limtrofi. A fare da Cicerone Tina Donnarumma, consigliera comunale, e in campo per ottenere un seggio in Consiglio Regionale.  “Il 20 e 21 settembre votano finalmente milioni di campani, chi vuole il vecchio sceglie De Luca, chi vuole provare il nuovo finalmente ha la Lega”. Arrivando a Pompei, dove apre il suo tour per le Regionali in Campania, il leader della Lega, Matteo Salvini, replica così  al governatore uscente e candidato del centrosinistra, che lo aveva accusato di interessarsi a questa regione solo in vista degli appuntamenti elettorali. Salvini è stato duramente contestato nella vicina Torre del Greco dove c’era un gruppo di manifestanti ha contestato con fischi il leader lombardo nel corso del suo intervento. Dopo l’area stabiese Salvini andrà ad Eboli, Nocera Inferiore, Giugliano in Campania e infine Napoli.

Politica

Gli “infedeli” del centrodestra passano a due, dubbi sul marito di una consigliera

Pubblicato

in

di Daniele Di Martino

Spunta il secondo consigliere “infedele” nel centrodestra. Parte dei voti della maggioranza che sostiene il sindaco Cimmino sarebbero andati a un candidato di Italia Viva. Le conferme arrivano proprio da esponenti napoletani del partito di Renzi. Si tratterebbe, in realtà, del marito di una consigliera comunale di maggioranza che avrebbe assicurato l’appoggio al candidato Bove, appunto di Italia Viva. In effetti, Pasquale Bove – a quanto si vociferava – rappresentava anche l’exit strategy di Luigi Cesaro per uscire da Forza Italia ed entrare in Italia Viva. Il candidato proprio a Sant’Antimo ha totalizzato 129 preferenze e non sarebbe un caso, quasi gli stessi voti di Discala e Franco Cascone, la coppia che Cesaro “portava” per Forza Italia.
A Castellammare, invece, Bove ne è uscito con 59 preferenze e in Italia Viva giurano che nessuno del partito si è concentrato sul candidato proveniente da Napoli Nord. Da qui il sospetto sul marito di una consigliera comunale. Quindi i consiglieri “infedeli” passano a due. Apriti cielo!

Continua a leggere

Trending