Seguici sui Social

Calcio

Juve Stabia, si presenta Romero: “Mi ispiro ad attaccanti come Giorgio Corona”

Pubblicato

in

juve stabia romero


Niccolò Romero, nuovo attaccante della Juve Stabia, si è presentato oggi al suo nuovo pubblico. Queste le sue dichiarazioni:

“I tifosi vorranno sicuramente fare un campionato all’altezza della Juve Stabia. Ecco perché ho scelto questa piazza, mi auguro di raggiungere risultati importanti. Non ci ho pensato due volte a scegliere questa squadra.

ISPIRAZIONI. Spero di fare la metà delle cose buone fatte da Corona (ride ndr). Però, sì, questo è il modello di attaccante a cui mi ispiro. Le mie caratteristiche sono chiare: la mia altezza mi impone il gioco aereo come migliore arma. Ma mi auguro di poter dimostrare di saper giocare anche palla a terra. Obiettivi? Quando sono arrivato non mi è stato detto di vincere subito il campionato, ma sicuramente faremo di tutto di centrare l’obiettivo playoff. Sarà difficile per la forza delle altre squadre, questo è sicuro. Ma sono sicuro anche che questo gruppo si farà valere.

QUESTIONE FORTE. Sono onesto, sto imparando molto da Forte. È migliore di me sicuramente, altrimenti anche io avrei fatto 20 gol in B. Spero che possa rimanere qui per darci una grossa mano, potremmo giocare anche insieme viste le sue caratteristiche. Non sento nessuna pressione perché sono sicuro che mi farò valere.

IL RAPPORTO CON IL MISTER. Il mister ama molto spiegare i suoi principi di gioco. Di sicuro è un allenatore preparato, e questo fa capire le nostre ambizioni. La sua presenza è stato un altro fatto importante per la mia scelta di venire qui.

LA MANCANZA DI TIFOSI. I tifosi ci mancheranno e spero ancora per poco. Qui farebbero la differenza e a me piacerebbe tantissimo giocare per loro. Speriamo che la situazione sanitaria migliori.

PRIMA GRANDE ESPERIENZA AL SUD. Ho fatto una sola esperienza qui al sud, ma il calcio è uguale dappertutto. Sia nel girone B che nel girone C. E il direttore Ghinassi mi ha detto proprio questo appena sono venuto.

VOGLIA DI GIOCARE. Ci stiamo allenando tantissimo per il primo appuntamento stagionale. Ho voglia di tornare a giocare e di tornare alla normalità. Non vedo l’ora che arrivi martedì per dimostrare come stiamo lavorando.”

Calcio

La Juve Stabia saluta la Coppa Italia: in campo tantissimi giovani

Pubblicato

in

coppa italia

La Juve Stabia perde a Pisa e saluta la Coppa Italia con una formazione giovanissima schierata da mister Padalino

La Juve Stabia saluta la Coppa Italia al secondo turno. All’Arena Garibaldi di Pisa vincono i padroni di casa 2-0 grazie alle reti, una per tempo di Masucci e Sibilli. Da segnalare un rigore fallito nella prima frazione di Scaccabarozzi sul risultato di 1-0. Un episodio che avrebbe certamente potuto cambiare la storia della partita.

Mister Padalino schiera una formazione giovanissima, probabilmente una delle più giovani della storia della Coppa Italia e della storia della Juve Stabia stessa. In porta il neoacquisto Lazzari, Todisco, Oliva, Codromaz e Allievi sulla linea difensiva; Grimaldi, Selvaggi e Scaccabarozzi davanti alla difesa; Stoecklin, Della Pietra e Guarracino a formare il tridente offensivo. Una media età bassissima, di circa 20 anni. Dunque, non si poteva chiedere certamente di più a questa squadra, a questi ragazzi che stanno danno una grossa mano a mister Padalino da ormai due mesi a questa parte, dall’inizio della preparazione atletica. Questa partita è stata, per loro, importantissima sia per mettere minuti nelle gambe, sia per aggiungere un mattoncino in più all’interno del bagaglio d’esperienza.

In attesa di scoprire quali saranno i prossimi acquisti ufficiali e quale sarà la rosa al completo che il tecnico ex Foggia avrà a disposizione per tutto il campionato, vanno fatti i complimenti a tutti i ragazzi che in queste prime uscite hanno permesso al mister di schierare un 11 degno. Questi giovanissimi calciatori gialloblu’ rappresentano un valore importante per il presente e per il futuro della Juve Stabia. Una buona base è stata certamente gettata.

Continua a leggere

Trending