Seguici sui Social

Cronaca

Pimonte. Giovedì la presentazione del microcredito comunale

Pubblicato

in



L’amministrazione: “Uno strumento che aiuterà le fasce deboli”

Pimonte. Sarà presentato giovedì 10 settembre, presso la sala conferenze dell’Istituto Paride del Pozzo,  il progetto del Microcredito comunale a Pimonte.  “Il microcredito è uno strumento di sviluppo economico che permette l’accesso ai servizi finanziari alle persone in condizioni di povertà ed emarginazione finalizzato all’avvio di un’attività imprenditoriale. Il Comune di Pimonte, a seguito del protocollo d’intesa sottoscritto con l’Ente Nazionale Microcredito intende promuovere lo sviluppo economico incentivando non solo l’imprenditoria, ma anche favorendo l’accesso al microcredito delle imprese con sede operativa nel territorio cittadino” fanno sapere dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Michele Palummo “Per coloro che sapranno dimostrare capacità e volontà nel produrre progetti imprenditoriali aggiungono – saranno concessi dei contributi sui microcrediti concessi dagli istituti bancari convenzionati.”

Questo il programma dell’evento, realizzato in sinergia con l’Ente nazionale per il microcredito, l’ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Torre Annunziata e la Banca di Credito Coperativo d Scafati e Cetara.

Cronaca

Castellammare. Docente positiva al Coronavirus

Pubblicato

in

Una docente dell’istituto Alberghiero risultata positiva al tampone

Castellammare di Stabia. Potrebbe essere a rischio l’apertura dell’anno scolastico per l’istituto Raffaele Viviani (Alberghiero ndr) di Castellammare di Stabia per una docente che sarebbe risultata positiva al Coronavirus. La notizia si apprende da fonti scolastiche. I sindacati già avrebbero richiesto una riunione urgente per cercare di capire come gestire l’apertura della scuola agli alunni giovedì. Intanto la questione si sposta sulla rete dei contatti della donna.

A contatto con la docente risultata positiva oltre ai colleghi e alla dirigenza ci sarebbe stato tutto il personale ATA nel corso di una riunione tenutasi 4 giorni fa. Nessuna delle persone venute a contatto con la donna sarebbero state avvisate delle misure di contenimento e precauzione da mettere in atto così come previste dai protocolli. La docente ha scoperto di essere positiva dopo aver accusato sintomi riconducibili al Coronavirus e si è sottoposta a test che ne ha confermato la positività.

 

Continua a leggere

Trending