Seguici sui Social

Politica

Piano di mobilità, da oggi in vigore le modifiche. E l’Eav mette gli orari degli autobus

Pubblicato

in



Si prosegue al piccolo trotto, ma i correttivi al piano di mobilità iniziano a materializzarsi. Si inizia oggi, dopo un confronto con l’Ascom, ha modificare alcuni sensi di marcia o comunque a ritornare alle vecchie abitudini. Da questa mattina via Marconi è di nuovo percorribile verso piazza Spartaco, ma sarà possibile arrivarci soltanto da via Regina Margherita e non da Viale Europa. Vico San Vincenzo anche ritorna col senso di marcia in direzione Santa Maria dell’Orto. Domenica, quindi, sarà il terzo test per il pum e le relative Ztl.
Restano pedonali piazza Giovanni XXIII, anche se si studia la possibilità di creare dei varchi. L’intenzione è quella di creare l’unica piazza di città pedonale e quindi destinata a eventi pubblici futuri.
Nel frattempo si è rifatta viva l’Eav, che ha iniziato a installare la cartellonisti con i nuovi orari in vigore. Si inizia dal Liceo Classico, dove ora è ben visibile un cartello con gli orari della navetta che proviene dalle nuove Terme (dove è stato affisso anche uno striscione). Il Comune ha chiesto all’ente guidato da De Gregorio di creare le pensiline e affiggere i nuovi orari.

Daniele Di Martino

Pubblicità

Politica

Scafarto si dimette, il sindaco tentenna: “Decidiamo insieme”. Ma la maggioranza spinge per l’addio dell’assessore

Pubblicato

in

Gianpalo-Scafarto

L’assessore Scafarto si dimette, il sindaco tentenna. Gaetano Cimmino non ha ancora deciso se accettare o meno le dimissioni delle’ex maggiore del Noe, oggi rinviato a giudizio nell’ambito del processo Consip.
“Ho apprezzato il senso di responsabilità mostrato dall’assessore Scafarto – fa sapere il sindaco Cimmino – La sua volontà di rassegnare le sue dimissioni a seguito di un rinvio a giudizio, e non di una condanna, è un gesto nobile che rivela le sue doti umane e il suo profondo rispetto nei confronti delle istituzioni, caratteristiche che vanno di pari passo con le qualità professionali che ho avuto modo di constatare sempre in questi due anni. Qualità di cui ero certo sin dal giorno in cui l’ho nominato in qualità di assessore tecnico nella mia giunta. La giustizia farà il suo corso. E mi auguro che Scafarto saprà dimostrare la sua innocenza all’esito del processo. Nei prossimi giorni avrò modo di confrontarmi in maniera più approfondita con lui per valutare insieme il da farsi”.
Nel frattempo le forze di maggioranza spingono per accettare le dimissioni, il sindaco così finisce all’angolo. Tra incudine e martello. Nei giorni in cui potrebbe materializzarsi il rischio zona rossa per Castellammare.

Daniele Di Martino

Continua a leggere

DALLA HOME

Pubblicità

Trending