Seguici sui Social


Cronaca

Santa Maria la Carità, tre nuovi casi positivi. Il Sindaco: “Controlli e tolleranza zero”

Pubblicato

il


Santa Maria la Carità. Tre nuovi positivi nel comune sammaritano. Ad annunciarlo è stato il sindaco Giosuè D’Amora.  Si tratta di tre focolai diversi di cui due hanno avuto contatti in ambienti lavorativi fuori Santa Maria la Carità.  Per fortuna sono tutti e tre in isolamento fiduciario (uno in un comune limitrofo) e solo uno di essi ha avuto pochi decimi di febbre qualche giorno fa. Ad oggi quindi abbiamo 12 persone contagiate di cui due ricoverate. Vista l’attuale situazione richiedo la massima attenzione a tutta la cittadinanza. Ho ricontattato le forze dell’ordine e chiesto tolleranza zero per tutti gli assembramenti, per il mancato utilizzo della mascherina, nonché per il non rispetto degli orari di chiusura. Mi affido alla nostra responsabilità e sono sicuro che la maggior parte dei Sammaritani rispetterà le norme. Per la restante parte aiuteranno le sanzioni.


Pubblicità

Cronaca

Mosaici rubati dalle ville di Stabia ritrovati dai carabinieri: martedì la riconsegna

Pubblicato

il

Tre frammenti di affreschi parietali del I sec. d.C. provenienti dalle Ville di Stabia, recuperati grazie all’azione del Comando Carabinieri per la Tutela del patrimonio culturale, saranno restituiti al Parco archeologico di Pompei martedì 18 maggio 2021 alle ore 14 presso il Museo archeologico Libero D’Orsi di Castellammare di Stabia (Napoli).

Alla cerimonia ufficiale interverranno: Massimo Osanna, direttore generale dei Musei del Ministero della Cultura; Gabriel Zuchtriegel, direttore generale del Parco archeologico di Pompei; Gaetano Cimmino, sindaco della Città di Castellammare di Stabia; Laura Pedio, procuratore aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Milano; generale di brigata Roberto Riccardi, comandante dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale.

LEGGI ANCHE: 
Lunedì riaprono Scavi di Stabia e Museo archeologico: orari e modalità di ingresso

Saranno presenti le responsabili della Reggia di Quisisana, Maria Rispoli e delle Ville di Stabia, Silvia Bertesago. Nella stessa circostanza, inoltre, alla presenza di Nunzio Fragliasso, procuratore di Torre Annunziata, e Pierpaolo Filippelli, procuratore aggiunto della Procura oplontina, saranno restituiti altri tre frammenti di affresco (I secolo d.C.) asportati dalla villa suburbana di Civita Giuliana, fuori le mura di Pompei.

Continua a leggere

Trending