Seguici sui Social



Cronaca

L’ultimo “sfogo” degli stabiesi alla vigilia del lockdown: tutti in strada

Pubblicato

il

stabiesi


L’ultimo respiro di libertà alla vigilia dell’entrata in vigore della zona rossa

Castellammare di Stabia. Gli stabiesi si godono gli ultimi istanti di libertà alla vigilia del lockdown che partirà dalla giornata di domani. Traffico insolito lungo le principali arterie della città e tantissime persone che si sono riversate in strada molto probabilmente all’acquisto di quello che servirà da qui ai prossimi 15 giorni, periodo minimo in cui sarà valida l’ordinanza del Ministro Speranza. A rendere affollate le strade del centro è anche il Lungomare chiuso come da ordinanza sindacale emanata la settimana scorsa dal Sindaco Gaetano Cimmino.

In città, dove si registra uno dei numeri più alti di contagio tra i comuni del comprensorio, si intravede ancora qualcuno che non indossa la mascherina. La maggioranza, però, rispetta l’obbligo di indossare il dispositivo di protezione. Intanto sono in corso i controlli da parte delle forze dell’ordine volti proprio al rispetto delle norme anticontagio. L’affluenza nei negozi che si occupano di vendita di beni alimentari è stabile, non c’è alcuna corsa agli scaffali che resteranno sempre aperti senza particolari limitazioni.


Cronaca

Castellammare, sosta vietata: raffica di multe alle auto fuori al centro vaccinale di Moscarella

Pubblicato

il

Castellammare

Intervento della municipale che ha elevato diverse sanzioni per sosta vietata

Castellammare di Stabia. Alla lunga attesa per ricevere la dose di vaccino si è aggiunta anche una sanzione amministrativa per divieto di sosta. Nella giornata di oggi gli agenti della polizia municipale hanno elevato diversi verbali per sosta vietata lungo via Traversa Tavernola nei pressi dell’ingresso del centro vaccinale. I veicoli sanzionati apparterrebbero a cittadini in fila per ricevere la dose di vaccino antiCovid.

LEGGI ANCHE:
Castellammare, boom di guariti in città. Resta alto l’indice del contagio

Un’attesa di oltre un’ora, le somministrazioni infatti sono state eseguite con notevole ritardo che ha generato una lunghissima fila di persone e riempito il parcheggio della scuola costringendo molti a parcheggiare in sosta vietata all’esterno della strutta. Non sono mancati anche oggi i disagi per la mancanza di dosi Pfizer destinate ai pazienti fragili. Nel corso della giornata le uniche dosi disponibili erano AstraZeneca e molti hanno preferito andare via ed essere riconvocati nei prossimi giorni.

LEGGI ANCHE:
Arrivate in Campania 149mila dosi Pfizer: bloccato l’invio del vaccino Johnson&Johnson

Continua a leggere