Seguici sui Social

Politica

Rischio focolaio tra i dipendenti Nu, scatta l’interrogazione di Italia Viva

Pubblicato

il


Rischio focolaio tra dipendenti Nu, scatta l’interrogazione di Italia Viva. È Andrea Di Martino a chiedere al sindaco e all’assessore all’ambiente lumi sulla condizione sanitaria degli operatori di Am Tecnology: “chiedo se corrisponde al vero che ad oggi 10 dipendenti circa della azienda su un totale di circa 150 sono positivi al Covid ed in conseguenza di ciò sono in isolamento fiduciario”.
Di Martino chiede di conoscere “Quali sono le misure di prevenzione e tracciamento messe in atto dall’azienda; Se sono fatti periodicamente tamponi e prelievi per prevenire il contagio tra i dipendenti; Se vengono attuate misure di igienizzazione periodica dei mezzi e dei locali; Se in occasione specifica sono state adottate tutte le misure contenitive e preventive previste dalla normativa”.


Continua a leggere
Pubblicità

Politica

Emergenza Covid, il vicesindaco chiama l’opposizione: «Vi chiediamo una tregua»

Pubblicato

il

Calì

«Pronto, sono Fulvio». I telefoni dei consiglieri di opposizione squillano e rispondono all’inusuale chiamata del vicesindaco Calì. «Vi chiediamo una tregua» è il messaggio che il numero due di Palazzo Farnese fa arrivare alla minoranza e ai partiti di centrosinistra. D’altronde, i suoi buoni uffici e le radici di sinistra sono evidenti. Ha forse più amici all’opposizione che in maggioranza.

Al momento il centrosinistra sembra aver risposto all’appello, con appelli soft sull’emergenza sanitaria in corso, con Castellammare tra le città più colpite dalla pandemia.

Ma nel centrodestra qualcuno ha storto il naso quando, al Tg3, ha chiesto in diretta l’invio dell’esercito. «E’ una posizione che non è stata concordata con la maggioranza» è la voce di dentro alla coalizione guidata dal sindaco Cimmino. E nel bel mezzo del rimpasto di giunta e in previsione di una sola riconferma, quella appunto di Fulvio Calì, non è il massimo.

LEGGI  Movida violenta, assunzioni lampo di 10 vigili urbani: «Da oggi fino alle 2 di notte in strada»

Daniele Di Martino

Continua a leggere