Seguici sui Social
PUBBLICITA


Politica

Scuole accorpate, il pasticcio che fa perdere autonomia a due istituti

Avatar

Pubblicato

il


PUBBLICITA

Il pasticcio è servito. Per salvare una scuola, si consente far perdere l’autonomia ad altri due istituti. La delibera della discordia è stata approvata dalla giunta Cimmino ed è destinata a generare un vortice di polemiche.
Tutto nasce dalla richiesta della Bonito-Cosenza che rischia di perde l’autonomia, finendo sotto la soglia dei 600 iscritti. Da qui l’idea di accorpare la Bonito con il plesso San Giovanni Bosco del San Marco. Una manovra che, non solo non assicura la «salvezza» alla Bonito-Cosenza (almeno 600 alunni), ma significa sicuramente la «retrocessione» del III Circolo (Cicerone) con la perdita dell’autonomia e quindi di una dirigenza scolastica.
Il tutto suggerito da una lettera di tre dirigenti scolastiche all’insaputa degli altri colleghi. Insomma, un blitz prima del week end che avrebbe determinato la nuova geografia degli istituti scolastici stabiesi. Scontentando ancora una volta tutti. Ma in particolare tutti plessi del quartiere San Marco.

Daniele Di Martino

Continua a leggere
Pubblicità

Politica

Nasce il gruppo di Più Europa a Castellammare: Francesco Somma coordinatore

Avatar

Pubblicato

il

«Un luogo aperto, inclusivo, laico e antifascista, che promuove la giustizia sociale e il rilancio del territorio che si estende dall’area stabiese ai Monti Lattari, a Napoli e alla Penisola Sorrentina». Questa la premessa alla nascita del gruppo territoriale Più Europa Golfo di Napoli. «Dopo l’impegno e il buon risultato ottenuto alle regionali nei nostri territori- afferma il dottor Francesco Somma (che andrà a coordinare la squadra) – abbiamo scelto di dar vita, forma e sostanza ad un gruppo territoriale. Non potevamo disperdere il lavoro fatto e tantomeno le aspettative che centinaia di persone hanno riposto in noi».
Tra i soci fondatori di Più Europa Golfo di Napoli vi sono : Francesco Somma, Margherita Alfano, Francesco Russo, Daniele Rossetti, Simona de Feo, Michele Meo, Carmine Maresca, Rita di Somma, Noemi Taccarelli, Lucia Somma, Salvatore Coticelli, Rosario Aiello, Massimo Iovine, Anna Troiano, Carmine Troiano, Giovanni De Marco, Nicola Chicchinelli. «La nostra – spiegano i fondatori- è una scelta piena di speranza, ma altrettanto necessaria dopo l’ottimo risultato ottenuto alla scorsa tornata elettorale regionale, tesa a concretizzare quella voglia di far progredire la nostra terra. Siamo uomini e donne liberi, giovani professionisti e lavoratori infaticabili. È nostra intenzione lavorare fianco a fianco con e tra i cittadini. Il nostro gruppo è aperto al contributo di ogni persona interessata a collaborare per favorire uno sviluppo equo e partecipato del Golfo di Napoli, in modo da porre come oggetto di riflessione quel particolare processo di trasformazione della nostra terra verso una maggiore presenza di diritti personali, sociali e per la tutela dell’ambiente”. All’attivo ci sono già due interrogazioni presentate in Consiglio Regionale. “Nelle prossime settimane, non appena l’emergenza Covid19 ce lo permetterà – conclude Francesco Somma – avvieremo una campagna di ascolto del nostro territorio».

Continua a leggere

Trending