Seguici sui Social

Cronaca

Rientro graduale a scuola in Campania dall’ 11 gennaio: De Luca firma l’ordinanza

Pubblicato

il

PUBBLICITA


In Campania sarà un ritorno graduale tra i banchi di scuola a partire dalla prossima settimana

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha firmato l’ordinanza che prevede il ritorno graduale in presenza a scuola a partire dall’11 gennaio.  Il dispositivo prevede che nei giorni 7, 8 e 9 gennaio 2021 restino sospese le attività didattiche in presenza dei servizi educativi e della scuola dell’infanzia (sistema integrato di educazione e di istruzione 0-6 anni), della prima e della seconda classe della scuola primaria e delle pluriclassi della scuola primaria che comprendano la prima e/o la seconda.
Dal 7 al 17 gennaio restano invece sospese le attività didattiche in presenza delle classi della scuola primaria diverse dalla prima e dalla seconda.
Dal 7 al 24 gennaio restano quindi sospese le attività didattiche in presenza della scuola secondaria di primo e secondo grado, dei laboratori scolastici e le attività in presenza di formazione, anche diversa da quella scolastica. Resta comunque consentito lo svolgimento della formazione in presenza presso gli istituti penitenziari, con le forme e modalità individuate dagli uffici competenti dell’Amministrazione penitenziaria nel rispetto delle misure di sicurezza sanitaria, nonché della formazione professionale, con le forme e modalità a tutt’oggi vigenti. Consentite in presenza anche le attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilità previa valutazione, da parte dell’Istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto e in ogni caso garantendo il collegamento on line con gli alunni della classe che fruiscano della didattica a distanza. Deve essere comunque assicurata, su richiesta, la fruizione dell’attività didattica a distanza agli alunni con situazioni di fragilità del sistema immunitario, proprie ovvero di persone conviventi. L’ordinanza inoltre demanda alle Asl il monitoraggio dell’andamento dei contagi e la comunicazione ai sindaci dei dati di rispettivo interesse e consente ai sindaci, sulla base di situazioni di peculiare criticità accertate con riferimento ai territori di competenza, l’adozione di provvedimenti di sospensione delle attività in presenza o di altre misure eventualmente necessarie. Resta demandata ai dirigenti scolastici la verifica delle ulteriori condizioni, anche relative al personale in servizio, per l’esercizio in sicurezza dell’attività didattica in presenza.
ECCO IN SINTESI:
– 11 Gennaio: infanzia, classe prima e seconda elementare;
– 18 Gennaio: terza, quarta e quinta elementare;
– 25 Gennaio: scuole medie e superiori.
Ad eccezione delle aperture previste per l’11 gennaio, le ulteriori due previsioni sono subordinate all’evoluzione del quadro epidemiologico.


Cronaca

Covid, ancora in calo il rapporto tamponi-positivi in Campania

Pubblicato

il

PUBBLICITA

Scende ancora la curva del contagio, in calo anche il numero delle vittime

Sono 1.021, di cui 57 sintomatici, i nuovi positivi al Covid 19 in Campania, su un totale di 14.588 tamponi di cui 1.009 antigenici. L’incidenza contagi-test è dunque del 6,99%, rispetto al 7,74 di ieri. In calo anche il numero delle vittime, 12, di cui sei risalenti alle ultime 48 ore e altrettante decedute in precedenza ma registrate in ritardo. Il bollettino dell’Unità di crisi, aggiornato alla mezzanotte scorsa, segnala inoltre 452 guariti. I posti di terapia intensiva occupati sono 94, tre in meno di ieri, mentre si attesta a 1.460 (+28) il numero delle degenze.

Continua a leggere

Trending