Seguici sui Social

Politica

«Assunzioni all’Asl di amici e parenti di sindacalisti», esposto in Procura. La denuncia di Tonino Scala

Pubblicato

il

Tonino-Scala-LEU

Assunzioni all’Asl, esposto in Procura. Tonino Scala, consigliere comunale di Leu a Castellammare, nonché coordinatore regionale di Sinistra Italiana Campania, scrive alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata e al Presidente della Giunta Regionale in merito all’Avviso Pubblico per assunzione di esperti informatici ASL NA 3.

“La direzione dell’ASL NA 3 il 20.12.2020 e il 7.01.2021 pubblicava un Avviso pubblico per il reclutamento di personale da impiegare nelle strutture aziendali in supporto alle attività Covid 19 avente ad oggetto assunzione di 497 esperti informatici” si legge nella nota. “Tale procedura, del tutto irregolare” a dire del coordinatore regionale di SI ”in quando fatta senza l’ adozione di nessun atto amministrativo formale e senza la definizione di un profilo e della categoria del personale da reclutare. Come se non bastasse il bando lampo è stato pubblicato alla vigilia di Natale e chiuso il 2 gennaio. Lo stesso prevedeva l’assunzione di 497 esperti informatici alla Asl Napoli 3 Sud. L’avviso pubblico in questione, inoltre, fu modificato con delibera postuma, trasformando il profilo previsto dallo stesso avviso, da informatici a semplici coadiutori amministrativi. La cosa che salta agli occhi furono i requisiti previsti dallo stesso per poter accedere alla graduatoria ovvero patentino europeo per l’utilizzo del computer e la licenza media. Solo dopo la pubblicazione della graduatoria, anche questa procedura anomala, furono fatti i colloqui per la verifica dei requisiti. Qualche giorno dopo la stampa locale portava alla luce i nomi di parenti e amici di noti sindacalisti e di operatori sanitari già in servizio presenti nella stessa graduatoria”, prosegue il consigliere comunale. ”Pur vivendo in una fase emergenziale causata da una pandemia che ha cambiato e condizionato il nostro stile di vita, questo stato oggettivo di cose non può e non deve giustificare procedimenti amministrativi di tale natura privi di un benché minima trasparenza, fatti contra legem, trattasi di assunzione di personale nella Pubblica amministrazione. Le irregolarità di cui sopra, inoltre, sono proseguite con un avviso postumo all’avviso con l’omessa valutazione dei candidati e la modifica dei requisiti specifici di accesso. Alcuni dei selezionati da quel che apprendo dalla stampa sembra che siano stati anche assunti. Non dare la giusta pubblicità ad un avviso pubblico è un’offesa che viene fatta a tanti giovani disoccupati, ai tanti giovani che dal 23 novembre del 2020 aspettavano l’espletamento del bando n. 231 pubblicato sul BURC, per il concorso per 21 amministrativi preannunciato, tra l’altro, anche sul sito della stessa Regione”.

LEGGI  De Luca, visita lampo al Covid Hospital di Boscotrecase (LE FOTO)

Politica

Cinque milioni per salvare la spiaggia di via De Gasperi: arrivano i fondi dal Viminale

Pubblicato

il

Quasi cinque milioni di euro per recuperare la piaggia di via De Gasperi. Il ministero dell’Interno ha assegnato il finanziamento milionario al Comune di Castellammare, con l’obiettivo di recuperare qualche metro di arenile e sottrarlo all’erosione.

In pratica si tratta di scogliere a «pennelli» che saranno posizionate lungo la costa a nord di Castellammare: in tutto 6 posti trasversalmente alla costa. Negli anni, infatti, gli edifici (molti dei quali capannoni dismessi) di via De Gasperi hanno dovuto fare i conti con il mare sempre più minaccioso. In qualche punto, addirittura, sono pochissimi i metri che dividono le proprietà private dalla battigia. Il tentativo, dunque, è quello di far arretrare il mare e avere una spiaggia più ampia. Arenile che, secondo le intenzioni dell’amministrazione, potrà essere dato in concessione in un futuro prossimo.

LEGGI  Boom di contagi (+168) a Castellammare, il sindaco annuncia misure drastiche

Interventi sono previsti, sempre attraverso posizionamento di scogliere, anche a Pozzano e precisamente in corrispondenza de «La Rotonda» e de «La Palombara», altri due punti che necessitano di attenzione.

Daniele Di Martino

Continua a leggere