Seguici sui Social

Calcio

Nicholas Allievi saluta la Juve Stabia. Quattro mesi negativi non potranno mai cancellare anni importanti

Pubblicato

il

allievi

Nicholas Allievi saluta la Juve Stabia. Quattro mesi negativi non potranno mai cancellare anni importanti

Nicholas Allievi non è più un calciatore della Juve Stabia. Lo ha comunicato poco fa la stessa società gialloblu’: “La S.S. Juve Stabia rende noto che è stato perfezionato l’accordo con il Como 1907 per la cessione, a titolo definitivo, del diritto alle prestazioni sportive del difensore Nicholas Allievi, classe ’92. Allievi, arrivato a Castellammare di Stabia nel gennaio del 2017, è stato tra i protagonisti della promozione in serie B della stagione 2018-2019. La società ringrazia Nicholas per la professionalità e la correttezza che sempre ha dimostrato”

Quest’anno il difensore centrale o terzino sinistro all’occorrenza, non ha disputato i suoi migliori mesi da quando è venuto a Castellammare. Sono piovute tantissime critiche su di lui, molte delle quali giuste. Perché da un calciatore della sua esperienza e della sua caratura, determinati errori sono inaccettabili. Forse voleva andare via a settembre, forse aveva avuto già il sentore che questa stagione sarebbe potuta essere negativa per lui. Forse aveva ragione e forse la società avrebbe dovuto agire prima. Ma nel calcio non ci si può fermare a pensare al passato e agli errori commessi. Il calcio ti dà sempre la possibilità di rimediare e la Juve Stabia ha trovato un buon accordo con il Como per la cessione di Allievi. Insomma, tutti felici e contenti.

LEGGI  Bisceglie-Juve Stabia, cambia l'orario del match

Però, una volta analizzata la situazione recente tra Allievi e Juve Stabia, sarebbe giusto anche fare un passo indietro. Perché Nicholas Allievi nei 4 anni a Castellammare ha dimostrato di essere un giocatore importante. Ha vinto un campionato di C conquistando una promozione da protagonista, nonostante il grave infortunio al ginocchio durante il derby con la Casertana al Pinto. La sua riabilitazione è stata accompagnata da tantissimo amore da parte degli stabiesi e il suo ritorno in campo contro al Benevento è stato veramene emozionante. Come si possono mai dimenticare momenti del genere? Impossibile. E gli stabiesi lo sanno bene, nonostante i commenti poco carini degli ultimi giorni. Passata la rabbia, i tifosi della Juve Stabia si accorgeranno di aver perso un buon giocatore ma soprattuto un grande uomo.

Ma torniamo alle questioni di campo. Ha giocato partite da calciatore di categoria superiore. Ha segnato anche qualche gol importante. Ha formato una buona coppia con Troest o Marzorati. Una coppia di centrali moderna dove uno imposta e l’altro marca. Allievi farà parte della storia della Juve Stabia per sempre. Qualche mese negativo non potranno mai cancellare degli anni importanti. Alcune partite di basso livello non potranno mai cancellare il suo soprannome, il “Ministro della Difesa”. Nicholas Allievi dovrà essere sempre ringraziato per ciò che ha fatto alle falde del Faito. Senza alcuna discussione. I giocatori nel calcio passano, ma ciò che lasciano e la loro professionalità restano per sempre.


Calcio

Juve Stabia, l’eurogol di Borrelli la giusta ricompensa per questo giovane attaccante

Pubblicato

il

Un super gol di Borrelli ha regalato i tre punti alla Juve Stabia contro il Bisceglie. Un gol meritato per un ragazzo sempre concentrato e generoso in campo.

La vittoria di Bisceglie, per la Juve Stabia, è la terza vittoria consecutiva in trasferta. Un bel bottino, un dato importante per provare a conquistare i tre punti nuovamente anche in casa, mercoledì pomeriggio, contro il forte Bari. Una vittoria “sofferta” in terra pugliese. Una di quelle vittorie che a fine stagione pesano più di altre. Dopo una prestazione certamente non brillante, contro un avversario rognoso. Pochi appunti e spunti tattici. Ormai il consolidato schieramento a tre in difesa, quattro centrocampisti e tre giocatori offensivi di cui uno alle spalle delle due punte, è diventato una certezza. Poco da dire da questo punto di vista.

Tanto da dire, invece, per un gesto tecnico spettacolare da parte del giovane classe 2000 Gennaro Borrelli. Il classifico gol della domenica, anzi del sabato. Controllo di petto, sfera che scende perfettamente sul destro e girata volante all’angolino. Piccolo particolare: l’attaccante era quasi fuori area. Una mezza rovesciata destinata ad entrare nella storia dei gol più belli di sempre della Juve Stabia. Un gesto tecnico difficilmente che dalle parti del Romeo Menti dimenticheranno. Un gesto tecnico che ha illuminato un pomeriggio grigio e avaro di spunti tecnici degni di nota, sia da una parte che dall’altra. Questo gol, per questo ragazzo, è strameritato. Un ragazzo che interpreta sempre alla grande le partite merita di vivere l’emozione di segnare gol del genere. Ed è questo l’augurio più grande che si possa fare a questo giovane calciatore: altri 100 di questi gol belli e da tre punti. Complimenti Gennaro!

LEGGI  Juve Stabia, Capitan Mastalli: "Il Menti e la Curva Sud mi mancano moltissimo"
Continua a leggere