Seguici sui Social

Politica

Barriere galleggianti per bloccare i rifiuti del Sarno. Il PD: «Bene l’impegno di De Luca»

Pubblicato

il

rifiuti-sarno

Barriere galleggianti per bloccare i rifiuti del fiume Sarno. La giunta regionale della Campania ha approvato un provvedimento per approntare un sistema di barriere teso a intercettare i rifiuti solidi lungo il corso del fiume.
La novità rispetto al passato è il finanziamento della gestione e dello smaltimento per i prossimi due anni.
È sicuramente una buona notizia per coloro che risiedono lungo il fiume e per i litorali di Torre Annunziata e Castellammare di stabia che sono invasi dai rifiuti solidi scaricati dal Sarno.Inoltre questo fenomeno ha gravi conseguenze per la salute del nostro mare.Gli interventi di risanamento del fiume e di eliminazione degli scarichi dirette è la priorità assoluta.
«Solleciteremo la Regione Campania affinché questo intervento sia operativo nel più breve tempo possibile-hanno dichiarato Peppe Giordano -Segretario cittadino del PD di Castellammare di Stabia e Paolo Persico-commissario del PD di Torre Annunziata-contestualmente bisognerà lavorare per contrastare, come si è fatto in questi mesi, gli scarichi illeciti e abusivi anche con l’utilizzo di moderne tecnologie e rafforzando il coordinamento tra enti e corpi dello stato.Inoltre vanno portati a termine i lavori in corso o programmati per completare le reti fognarie in diversi comuni del bacino del Sarno e quelli per eliminare gli scarichi a mare da Gragnano lungo il rio San Marco e da Torre del Greco.L’obiettivo del pieno recupero del nostro litorale è possibile utilizzando al meglio le risorse già disponibili», hanno concluso Peppe Giordano e Paolo Persico.


Pubblicità

Leggi anche

Supplemento digitale www.notiziesera.com Reg. N° 16/2020 presso il Tribunale di Napoli – N° iscrizione ROC: 36402 Editore GLAMOUR STUDIO di Ciro Serrapica Direttore Ciro Serrapica - via Rajola 80053 Castellammare di Stabia (NA)
NORMATIVA SULLE RETTIFICHE Ci impegniamo, al fine di garantire sempre una corretta e precisa informazione, a correggere errori ed imperfezioni contenute negli articoli. Le correzioni vengono evidenziate all’interno o in calce all’articolo, specificandone la data e l’ora. Vengono inoltre pubblicate le lettere e le richieste di precisazione. La richiesta di rettifica, da presentarsi ai sensi delle normative in materia, deve contenere le generalità complete e il domicilio o la sede legale del richiedente; la domanda deve essere sottoscritta ed inviata attraverso posta elettronica ordinaria o certificata. La rettifica deve concernere i fatti su cui verte la discordanza e non valutazioni o commenti, deve essere corredata degli elementi atti ad identificare con precisione le notizie di cui si chiede la rettifica. WhatsApp: 334 742 3557 | email: stabianews.it@gmail.com